L’attore Enzo Salvi: “Scampati da una strage grazie al coraggio dei poliziotti”

Ostia, una vicina di casa del comico Enzo Salvi satura l’ambiente di gas per tentare il suicidio. Bloccata dalla polizia con l’accendino in mano

Dobbiamo dire grazie al coraggio ed alla professionalità dei poliziotti intervenuti se si è evitata una strage”. E’ ancora scosso l’attore Enzo Salvi mentre commenta quanto successo nella palazzina di via delle Azzorre a Ostia. Una donna ha saturato di gas l’ambiente del suo appartamento, che confina a pochi metri di distanza da quella di Salvi e della sua famiglia, e stava per innescare la scintilla esplosiva quando è stata bloccata dai poliziotti chiamati dai vicini insospettiti dall’inconfondibile odore.

L’ASPIRANTE SUICIDA

E’ successo alle 18,30 di ieri, mercoledì 28 giugno, in via delle Azzorre, nella zona dei supermercati di Ostia. Più chiamate sono arrivate da residenti al numero unico d’emergenza 112 per segnalare che da un appartamento al terzo piano si sentiva un forte odore di gas. La polizia si è subito allertata anche in ragione del fatto che la persona che vive in quella casa è nota per altri episodi di autolesionismo e, nello specifico, anche per un analogo tentativo di suicidio con il gas di circa sei mesi fa.

La polizia nell’appartamento dopo l’irruzione

Quando due volanti del Commissariato Lido sono giunte sul posto, hanno trovato diversi inquilini per strada, sul marciapiedi, terrorizzati per il rischio di un’esplosione. Per questo motivo gli agenti, compresa la situazione, hanno adottato ogni possibile misura per evitare ogni pericolo, anche accidentale, di innescare la deflagrazione. Senza suonare il campanello (scintilla che avrebbe causato il botto) hanno sfondato la porta dell’appartamento a spallate e hanno trovato la donna seduta in cucina con un accendino in mano. Con freddezza e determinazione, i poliziotti l’hanno convinta a non dare seguito al gesto e l’hanno immobilizzata, scoprendo nella camera da letto, chiusa a chiave, la presenza dell’anziana mamma e del cane di famiglia. Sul comodino la lettera d’addio dell’aspirante suicida. La donna, che ha 48 anni, è stata accompagnata in ospedale per essere affidata ad un sostegno psicologico.

LA GRATITUDINE DI ENZO SALVI

Se si è evitata una catastrofe – sottolinea Enzo Salvidobbiamo dire grazie alla Polizia di Stato e in particolare agli agenti che con grande professionalità e sangue freddo, anche a rischio della loro stessa vita, hanno saputo gestire una situazione non facile, ad altissimo rischio”.

Enzo Salvi, che dal 6 luglio ha in uscita al cinema il film “Fausto & Furio” in coppia con Maurizio Battista e che si prepara a girare con il regista Neri Parenti al fianco di Massimo Boldi il suo tredicesimo cinepanettone dal titolo “Natale da chef”, nonostante la disavventura non perde lo spirito il suo spirito comico. “Che devo dire, è stata una serata a tutto gas” conclude rientrando a casa con il sorriso per il pericolo scampato.

Purtroppo, passate poche ore, la donna è tornata a casa e nel condominio si è sparso un clima di terrore PER QUESTO PERICOLO.

Commenta questo post

CONDIVIDI
Articolo precedenteFiumicino, violenza su moglie e figlie: allontanato da casa
Prossimo articoloVia Portuense, allarme per il rischio di caduta alberi. “E’ urgente un’ispezione”
Giulio Mancini
Giornalista professionista, sportivo, appassionato di cinema, viaggi, architettura e lettura, è iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 1983. E’ padre di Simone. Ha collaborato a Radio Luna e scritto per L’Occhio di Maurizio Costanzo, Gente Viaggi, Il Tempo, Il Messaggero. Tra le esperienze televisive quella di collaboratore della trasmissione “Il coraggio di vivere” di Rai 2. Conoscitore della storia del Litorale romano, ha scritto e pubblicato dodici volumi alcuni dei quali in collaborazione con il Ministero per i beni e le attività culturali. Esperto di brand journalism.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome