Axa, la natura si trasforma in arte: la troncoscultura di Andrea Gandini (VIDEO)

Il giovane scultore romano Andrea Gandini realizza un’opera in via Aristarco di Samotracia per conto del Consorzio Axa

Il Consorzio AXA fa entrare l’arte negli spazi verdi del quartiere e per farlo chiama Andrea Gandini. Restituisce bellezza ad un tronco morto di un eucalipto il giovanissimo artista del legno, o come è stato già definito da qualcuno “lo scultore di strada”, ingaggiato per l’occasione.

Sorpresa per chi abita o si trova a visitare l’Axa. Il mezzo tronco al centro dell’area parcheggio di Via Aristarco di Samotracia è diventata un’opera d’arte. Merito di Andrea Gandini la cui formazione nasce nel Liceo Artistico Parini di Roma. Andrea però non si accontenta di ciò che ha imparato a scuola, sperimenta infatti tecniche e materiali, ma è nel legno che trova la sua miglior espressione.

Andrea Gandini al lavoro all’Axa

“Non ho un’idea precisa di cosa andrò a rappresentare, è spesso la forma stessa della superficie che suggerisce il soggetto – spiega Andrea Gandini – In tal caso, l’altezza di questo albero,  così importante ha fatto venire fuori una figura femminile dal fascino esotico”.

Il tronco di eucalipto trasformato in scultura in via Aristarco di Samotracia

Con questo mezzo busto di donna un po’ selvaggia (come lui stesso la definisce), completato in tre giorni nel parcheggio di Via Aristarco di Samotracia nel quartiere AXA, sono 53 le sculture fino ad oggi realizzate e tutte a Roma.

L’idea è quella di tornare a scolpire ancora qui nel X Municipio, soprattutto su richiesta dei cittadini. Nell’attesa di rivederlo all’opera, è possibile visionare tutte le sue opere sulla pagina facebook Andrea Gandini.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome