Bagno di folla per Claudio Amendola al Cineland di Ostia

Numerosi i fans accorsi oggi, domenica 2 aprile, nel multiplex di viale dei Romagnoli per salutare il regista-attore de "Il permesso"

Bagno di folla per Claudio Amendola a Cineland.

Numerosi i fans accorsi oggi, domenica 2 aprile, nel multiplex di viale dei Romagnoli ad Ostia ancor prima delle 18,00 orario in cui era atteso Amendola.

L’attore romano presenta oggi il suo ultimo lavoro “Il permesso-48 ore fuori”, del quale è regista e co-sceneggiatore insieme con Giancarlo De Cataldo (Romanzo criminale e Suburra), distribuito da Eagle Pictures e nelle sale cinematografiche dal 30 marzo.

Abbracci, strette di mano, qualche battuta e selfie hanno accolto Amendola che è alla sua seconda regia dopo “La mossa del pinguino” (2014). Tutte le curiosità legate a “La mossa del pinguino” ed alle location dei 130 film girati sul litorale romano le trovate sul volume OSTIA SET NATURALE.

L’INTRODUZIONE ALLA VISIONE

Il film è stato proiettato nella sala 2. E Claudio Amendola ha salutato il pubblico con l’introduzione alla visione. “Voi vedrete un film di un’ora e mezzo e speriamo che vi piaccia – ha sottolineato Amendola – ma è stato un impegno intenso per un anno e mezzo. Avevo promesso che non mi sarei mai diretto, invece in Luigi ho trovato un personaggio su misura per me, mi piaceva e l’ho interpretato. Devo dire grazie a tutto il cast, a Valentina Bellè, a Giacomo Ferrara che riconoscerete come interprete di uno degli Anacleti in Suburra, ma soprattutto a Luca Argentero. Luca interpreta un personaggio diverso da quello che potrebbe essere il ruolo canonico del Cary Grant italiano. L’ho fatto lavorare sodo, anche per il fisico giusto da dare al suo personaggio e devo dire che l’ho fatto con una certa soddisfazione per vendicarmi visto che lui è più bello di me“.

 

 

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome