Canale dei Pescatori, arriva la ruspa: può partire il dragaggio (VIDEO)

Aperto il cantiere per la manutenzione triennale: curiosi, pescatori e appassionati del mare a salutare l’avvio del dragaggio

Sono cominciati i lavori di dragaggio triennale del Canale dei Pescatori di Ostia. Da oggi e per tre anni la ditta vincitrice dell’appalto indetto dal X Municipio si occuperà di tenere liberi i fondali della foce dalla barra sabbiosa che periodicamente blocca la navigazione, impedendo non solo ai diportisti del Porticciolo ma anche ai pescatori di poter uscire in mare.

L’apertura del cantiere e l’arrivo della ruspa che per conto della ditta “Costruzioni Generali Zoldan” dovrà liberare la foce del Canale dei Pescatori dalla sabbia che impedisce il transito dei natanti, sono stati salutati stamattina da un nutrito numero di curiosi e di appassionati di mare. Sul posto, insieme con Alberto Sugaroni, autore dei video, c’era pure una pattuglia della Capitaneria di Porto a vigilare sulla corretta esecuzione delle manovre che riguardano anche il Demanio marittimo.

Il cartello d’inizio lavori affisso sulla sponda del Canale dei Pescatori

Il cantiere sarà diretto dall’ingegner Maximo Zoldan che si affianca alla direttrice dei lavori geometra Susanna Abramo. Per tre anni e per una somma di circa 286mila euro (appalto assegnato prima di Ferragosto scorso), gli operatori della “Costruzioni Generali Zoldan” dovranno provvedere alla liberazione della foce dagli accumuli di sabbia effettuando rispettivamente “manutenzione frequente nei mesi invernali”, di “manutenzione normale nelle stagioni intermedie”, di “manutenzione bassa nei mesi estivi” ai quali si aggiungono le operazioni di analisi delle sabbie e del loro eventuale ripascimento ovvero del riversamento su altri lidi.

L’arrivo della ruspa al Canale dei Pescatori

Dopo le nostre denunce sull’inspiegabile blocco dei lavori di manutenzione e sull’ennesima inagibilità del Canale, Vincenzo Basso dell’Associazione Canale dei Pescatori, ha comunicato che “Diversamente da come precedentemente comunicatoci, per un problema burocratico ormai definito, l’apertura di un varco sarà effettuato e concluso entro il prossimo mercoledì 4 ottobre prossimo. Domani 3 ottobre sarà recintata e segnalata l’area di cantiere. Non sarà ancora un vero dragaggio con asporto e riposizionamento della sabbia che sarà effettuato dopo le analisi delle stesse, a fine ottobre. La validità delle analisi delle sabbie è annuale ed è già operativo, con tutta la burocrazia in regola, il contratto triennale di dragaggio e questo fa sperare che il completo insabbiamento di domenica scorsa sia un ricordo. E’ certamente una risposta tardiva e parziale alle tante richieste che per anni, gli operatori professionali e commerciali, gli utilizzatori e tanti cittadini hanno chiesto sollecitando una seria soluzione all’insabbiamento della foce che, ormai è evidente a tutti, solo nel prolungamento dei moli trova il rimedio ottimale. A prescindere dalle tante informazioni incomplete, interpretazioni , speculazioni politiche sul Canale, speriamo che sia veramente giunto il momento per avviare la sua piena funzionalità commerciale, turistica e ricreativa, considerandolo consapevolmente un vero bene comune dei cittadini di Ostia e del suo entroterra”.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome