Elezioni Regionali, tour nel X Municipio per la candidata Roberta Lombardi (M5S)

Tour tutto lidense per il candidato M5s alla presidenza della Regione Lazio Roberta Lombardi.

Questa mattina insieme anche al candidato Emilio Carelli e alla presidente del X Giuliana Di Pillo ha prima fatto visita al mercato di piazza tor San Michele. “Al mercato insieme alla nostra presidente del Decimo Giuliana Di Pillo, Paolo Ferrara ed Emilio Carelli per stare tra la gente, vicino a chi lavora. Questo è il mondo reale, questi siamo noi, gli unici ad avere gli anticorpi, gli unici a fare sempre gli interessi dei cittadini” scrive la candidata sulla pagina social.

Poi hanno raggiunto l’ospedale Giovan Battista Grassi dove ad attenderli c’era anche Davide Barillari.Questo è un presidio che nel corso degli anni ha subito un netto ridimensionamento. Eppure stiamo parlando di una struttura che potrebbe diventare un’eccellenza per il territorio” ha sottolineato Barillari.  “Nonostante le difficoltà, l’Ospedale Giovan Battista Grassi vanta alcuni punti di eccellenza che sono il laboratorio analisi e il percorso rosa, che è dedicato alle donne maltrattate, oltre all’ortopedia. Il laboratorio analisi, tra l’altro, è una situazione abbastanza paradossale, perché è un centro di eccellenza: macchinari all’avanguardia e personale ultra qualificato. C’è un decreto del Commissario ad acta, quindi Nicola Zingaretti, che ne dispone la chiusura. Questo significa che i 9 centri territoriali disseminati lungo la costa per i prelievi quotidiani delle persone – ha detto Lombardi – più il pronto soccorso, dovranno effettuare i prelievi e mandarli ogni giorno al San Camillo o al Sant’Eugenio, che distano 20/25km andando verso Roma, quindi direzione del traffico dei pendolari. Questa è la razionalizzazione dei servizi sul territorio della giunta Zingaretti. Noi ci prendiamo l’impegno di fermare questa chiusura“.

Nella sanità ci sono liste di attesa lunghissime e altre criticità ha sottolineato Emilio CarelliVogliamo e dobbiamo annullare queste carenze e aiutare i cittadini ad eliminare le lunghe attese per le visite specialistiche e al pronto soccorso, rinnovando il sistema e creando le condizioni per aumentare la qualità della vita di tutti”.

A seguire nel pomeriggio visita all’Oasi LIPU al Porto di Roma. Poi in treno da Castel Fusano a Ostia Antica per partecipare ad un incontro sul caldo tema del dissesto idrogeologico. E per finire cena al Bajenero di Ostia Antica.

Ieri, dopo la presentazione ufficiale del programma M5S per la Regione Lazio, Roberta Lombardi ha incontrato il presidente dell’Anac Raffaele Cantone.

Un incontro amichevole e proficuo in cui si è discusso delle priorità da affrontare e i grandi appalti che riguardano la Regione Lazio. Un incontro che ho voluto svolgere in qualità di candidata presidente – aggiunge – poiché ritengo prioritario il confronto con l’Anac per una reale lotta alla corruzione che non sia fatta di sole promesse e parole. Le responsabilità che ci attendono in Regione in caso di vittoria sono molteplici e complesse. Ma noi abbiamo gli anticorpi – prosegue Lombardi – e lo scambio avuto con il presidente Raffaele Cantone è un chiaro segno della via che vogliamo perseguire quando sarò eletta presidente del Lazio“.

Ho avuto modo di mostrare a Roberta ed Emilio alcune criticità ma anche tante potenzialità del nostro territorio. Abbiamo concluso la giornata con un incontro con il Comitato Sicurezza Idraulica. La sinergia tra Istituzioni è indispensabile per una giusta pianificazione e per trovare soluzioni a problemi importanti come quello del dissesto idreogeologico” il commento della presidente Di Pillo.

 

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome