Forte mareggiata sul litorale, da Ostia a Fiumicino situazione critica

Venti fino a 35 nodi sul litorale: continuano a crollare gli edifici

Il litorale romano è nuovamente alle prese con una forte mareggiata, in condizioni di vento fino a 35 nodi.

Danni per l’erosione nello stabilimento “La Pinetina” di Ostia

Da Ostia fino a Fregene, passando per Fiumicino e Focene, la situazione appare critica sulla costa, alle prese con il fenomeno crescente dell’erosione, e le onde stanno “demolendo” le strutture balneari come documentato solo alcuni giorni fa soprattutto nella zona di Ostia levante.

In apprensione anche i balneari di Fregene, dove le onde hanno superato ormai le barriere di difesa allestite.

Sull’emergenza erosione, che colpisce anche Focene e l’Oasi Wwf di Macchiagrande, la Commissione Ambiente-Lavori Pubblici di Fiumicino ha proposto la convocazione di un Tavolo di confronto con Regione Lazio, Ministero dell’Ambiente, Consorzio di Bonifica, Riserva Statale del Litorale Romano.

Vista la delicata e preoccupante situazione, la Capitaneria di Porto di Roma ha eseguito proprio questa mattina un sopralluogo in uno degli stabilimenti di Ostia, sul lungomare Lutazio Catulo, per verificare gli effetti dell’erosione e le condizioni di sicurezza dopo le forti mareggiate.

Al sopralluogo erano presenti anche tecnici della Regione Lazio, del Comune di Roma, dell’Agenzia del Demanio, oltre al personale della polizia municipale.

S.I.B. e FIBA denunciano le inadempienze di Regione e Comune

“L’erosione dell’arenile della costa a sud del Canale dei Pescatori di Ostia ha raggiunto livelli insostenibili, non solo ha aggredito le strutture degli stabilimenti balneari, tanto da limitarne pesantemente la fruibilità per la imminente stagione balneare, ma anche gli edifici di pertinenza demaniale e la stessa sede stradale. La situazione è così grave che, alla prossima mareggiata, si rischia il crollo della carreggiata del lungomare Lutazio Catulo. “Tutto questo è ancora più pesante per l’indifferenza del Comune di Roma e del X Municipio, a cui la Legge Regionale sulla Difesa del Suolo affida la responsabilità della manutenzione dell’arenile – dichiara Rosella Pizzuti presidente del S.I.B. Lido di Roma – che più volte abbiamo sollecitato, evidenziando la gravissima situazione”.

“E’ altrettanto grave – rincara Ruggero Barbadoro presidente di FIBA – Confesercenti – visto che la Regione Lazio ha progettato, finanziato e appaltato un’opera di difesa già nel 2011, ma senza mai dare il via ai lavori”.

“Non si tratta più di un evento accidentale, ma di negligenze gravi che minano il valore turistico del Lido di Roma ed il Patrimonio dello Stato. Stupisce che questo dramma sia ignorato dal dibattito politico, che dovrebbe interrogarsi sull’efficienza dell’amministrazione. La mancanza di dialogo con l’Amministrazione, che disconosce il ruolo positivo delle imprese balneari, nel garantire sviluppo ed occupazione anche al Lido di Roma, ci costringe a denunciare questo comportamento omissivo sino anche illegale”.

Si ringrazia Emanuele Valeri,  fotografo ed esperto dei fenomeni meteo per il video girato dal Pontile di Ostia questa mattina.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome