Idraulico di 22 anni bruciava fazzoletti di carta in pineta: arrestato il piromane di Castelfusano

Arrestato dai carabinieri il piromane: ha 22 anni ed è originario di Busto Arsizio (Varese). Sorpreso mentre bruciava fazzoletti di carta nella pineta

Lo hanno notato mentre, accucciato tra i cespugli, dava fuoco a dei fazzoletti di carta accatastati con aghi di pino. Alla vista dei carabinieri Forestali, il giovane ha tentato una fuga nella macchia ma è stato raggiunto.

E’ fortemente indiziato di essere lui il piromane che oggi ha innescato lo spaventoso incendio nel parco di Castelfusano. Si tratta di un giovane di 22 anni, originario di Busto Arsizio (provincia di Varese) e residente a Ostia, che ha dichiarato di lavorare come idraulico. L’uomo è stato arrestato e tradotto nel carcere di Regina Coeli a Roma dove verrà interrogato dal magistrato che si occupa dell’incendio, la pm Valentina Margio. Nei giorni successivi verrà chiarito che l’uomo ha 28 anni, vive a Busto Arsizio ma da fine giugno alloggiava in una casa-vacanza di Ostia.

La scoperta del sospetto è avvenuta nell’ambito delle operazioni di concorso ai Carabinieri Forestali della Stazione di Ostia, impegnati nel contenimento dell’incendio sviluppatosi nel quadrante D della pineta di Castelfusano, tra le vie villa di Plinio e Cristoforo Colombo, con la temporanea chiusura al traffico di entrambe le rotabili e i conseguenti disagi per il transito veicolare dei bagnanti che fruivano del litorale di Ostia. I Carabinieri della Stazione di Roma Acilia hanno fermato l’idraulico 22enne di Busto Arsizio e residente a Ostia, incensurato, sorpreso proprio nell’area d’origine del rogo, tra il Canale dei Pescatori e la via Cristoforo Colombo, lungo via Villa di Plinio.

Il giovane, notato dai Carabinieri che si erano avvicinati mentre accovacciato a terra stava dando fuoco ad alcuni fazzoletti di carta, alla vista dei militari ha poi cercato di nascondersi tra gli arbusti e la fitta vegetazione della pineta per eluderne il controllo. Il giovane, indiziato per tentato incendio boschivo, é stato arrestato e verrà tradotto presso il carcere di Roma Regina Coeli a disposizione dell’A.G. in attesa di convalida. A chi lo ha interrogato nell’immediatezza del fatto, il 22enne è apparso in stato di confusione: non ha risposto alla domanda se fosse solo o stesse operando con altri complici.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome