Mai piu’ senza una mamma, in canoa da Ostia a San Paolo

Allenamenti senza sosta. Ormai ci siamo. Manca davvero poco per l’ennesima impresa di due campioni nella vita e nello sport: Francesco Gambella e Riccardo Marchesini che nel mese di giugno saranno impegnati nella traversata in canoa da Ostia a Porto San Paolo. Una traversata per sostenere l´iniziativa “Stand up African Mothers” (formazione professionale per 15mila nuove ostetriche) e promuovere lo sport della canoa Kayak, con particolare attenzione alla paracanoa (specialità dedicata a portatori di handicap).
Francesco Gambella, 42 anni, nato ad Ostia e “adottato” dalla Sardegna dove ormai vive da anni con la sua famiglia, è cinque volte record mondiale di traversata, maestro federale, delegato provinciale Fick e protagonista di spedizioni sportive ed è anche testimonial della ONG AMREF, alla quale dedica ogni sua impresa. Con il supporto di sponsor e istituzioni, si allena mattina e sera, ogni giorno, per la traversata in programma a giugno. Un campagna speciale, “Mai più senza una mamma” destinata a sensibilizzare il mondo su un problema che oggi affligge il grande paese Africano. In Africa sono 162mila le mamme che muoiono durante il parto, per questo motivo formare delle ostetriche diventa determinante per garantire la sopravvivenza di tante mamme evitando così che il numero dei bimbi orfani cresca esponenzialmente. Insieme a Francesco, Riccardo Marchesini,campione mondiale nella paracanoa nel 2010.
“La traversata di giugno serve a raccogliere fondi a favore di Amref, a sollecitare l’attenzione di tutti per una causa coì importante” ha detto Francesco, che tra pochi mesi torna là da dove tutto ebbe inizio nel 1994, la Lega Navale di Ostia. A seguire i due campioni ci sarà una barca d’appoggio il cui skipper è Tullio Picciolini esperto navigatore che ha attraversato l’oceano già diverse volte.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome