Mareggiata a Ostia, Canale dei Pescatori ostruito e venti metri di erosione lungo le spiagge (IL VIDEO)

Mareggiata di libeccio nella notte lungo la costa di Levante. La foce del canale ostruita dalla sabbia accumulata nei precedenti dragaggi.

Canale dei Pescatori insabbiato e impraticabile con almeno trenta metri di profondità dell’arenile risucchiato in acqua per diversi chilometri di litorale. E’ il bilancio della furiosa mareggiata di libeccio che ha imperversato per tutta la notte lungo la costa romana. Un fenomeno per illustrato dei video di Alberto Sugaroni che pubblichiamo in questa pagina.

BRUTTO RISVEGLIO

Brutta sorpresa al risveglio per i concessionari degli stabilimenti balneari di Ostia levante, per i pescatori e per gli appassionati di diportismo. Il mare agitato forza 3 di libeccio (previsioni in attenuazione, fortunatamente) ha innescato il processo di erosione che lungo tutta la costa a levante del Canale dei Pescatori, laddove non sono presenti barriere o scogli di protezione,  ha provocato un avanzamento del mare di almeno venti metri in una notte. Quello di Levante è il settore costiero di Ostia più esposto agli effetti mareggiate per l’assenza di scogliere o barriere di protezione dai flutti.

Il problema maggiore si verifica alla foce del Canale dei Pescatori. L’enorme duna di sabbia che fiancheggia la banchina di ponente, battuta dal vento, è in larga parte crollata riversando diversi metri cubi di rena sui fondali del corso d’acqua che è diventato impraticabile alle imbarcazioni. La sabbia, che deriva da precedenti dragaggi dei fondali, è lì da tempo immemore in attesa che si decida quale uso farne: in caso risulti inquinata da sostanze chimiche dovrebbe essere portata in discarica, in caso contrario potrebbe essere impiegata per il parziale restauro dei tratti di costa esposti all’erosione, com’è successo in passato per lungomare Duca degli Abruzzi in corrispondenza con l’ex chiosco Happy Surf.

Nonostante la situazione sia ben nota da mesi, solo il 29 giugno scorso il X Municipio ha lanciato un bando triennale (2017/19) per l’appalto del dragaggio della foce a base d’asta per complessivi 278.209,50 euro. Il cronoprogramma prevede un totale di 25 giorni di interventi di manutenzione ordinaria suddivisi nei vari giorni dell’anno più 6 di interventi straordinari. La procedura è negoziata e non è stato indicato nemmeno sommariamente quando gli interventi di dragaggio potranno iniziare.

Commenta questo post

CONDIVIDI
Articolo precedenteFiumicino, notte di terrore per un incendio nella zona di Isola Sacra (IL VIDEO)
Prossimo articoloStabilimenti, bar e ristoranti senza acqua: Ostia levante a secco
Giulio Mancini
Giornalista professionista, sportivo, appassionato di cinema, viaggi, architettura e lettura, è iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 1983. E’ padre di Simone. Ha collaborato a Radio Luna e scritto per L’Occhio di Maurizio Costanzo, Gente Viaggi, Il Tempo, Il Messaggero. Tra le esperienze televisive quella di collaboratore della trasmissione “Il coraggio di vivere” di Rai 2. Conoscitore della storia del Litorale romano, ha scritto e pubblicato dodici volumi alcuni dei quali in collaborazione con il Ministero per i beni e le attività culturali. Esperto di brand journalism.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome