Ostia, scuola Mar dei Caraibi infestata dai piccioni: guano ovunque ma nessun lavoro di messa in sicurezza

Genitori in rivolta nel plesso delle medie di via Mar dei Caraibi. Igienizzazione poche ore prima delle lezioni ma nessuna soluzione definitiva

Comincia la scuola e per gli studenti dell’istituto comprensivo di Mar dei Caraibi di Ostia, il suono della campanella inizia con l’orrore di doversi sedere in classi nelle quali il controsoffitto potrebbe cedere da un momento all’altro sotto il peso del guano dei piccioni e di uccelli morti. Porcherie che, almeno nei corridoi, lungo i passamano delle scale e nelle classi, sono state rimosse solo ieri, la sera prima dell’inizio delle lezioni.

Sono infuriati i genitori degli studenti che frequentano l’istituto comprensivo Mar dei Caraibi, il plesso “Stella Polare“, edificio adibito a scuola media ma impiegato anche per alcune classi delle elementari. Stamattina hanno accompagnato i figlioli convinti di non farli entrare a lezione, fino a che non hanno avuto assicurazioni che l’opera di bonifica e di igienizzazione dei locali destinati allo studio non fosse avvenuta. La dirigente, Lucia Carletti, ha garantito che una ditta ha lavorato fino a ieri sera per rimuovere il guano che durante l’estate si era accumulato e che è visibile nelle foto di questo articolo.

Il guano dei piccioni accumulato lungo le scale dell’istituto comprensivo Mar dei Caraibi di Ostia

Sono stati fatti esposti all’Ufficio d’Igiene e alle autorità affinchè la scuola venisse messa in sicurezza non solo sotto il profilo igienico-sanitario ma anche strutturale – contestano i genitori – Già è successo che il controsoffitto sia crollato lasciando cadere sui banchi il guano dei piccioni, carcasse di uccelli morti e vermi della putrefazione. Siamo stanchi di questa situazione e pretendiamo che i nostri bambini studino in condizioni di sicurezza, sotto tutti i punti di vista”.

Com’è noto i piccioni sono portatori di salmonella, un batterio che provoca  la salmonellosi, patologia a decorso essenzialmente gastrointestinale che talvolta può aggravarsi al punto tale da rendere necessario il ricovero.

Lerciume nei locali della scuola media “Stella Polare”

Al momento il X Municipio non ha previsto interventi né lanciato appalti per la sistemazione definitiva della scuola.   Il 22 giugno è stato pubblicato l’esito della gara per l’affidamento dell’incarico all’Arch. Angelo Filippo Cannistrà per la progettazione esecutiva e la presentazione del progetto al Genio Civile oltre agli adempimenti con i Vigili del Fuoco per l’ottenimento del certificato prevenzione incendio per l’appalto di “Lavori di adeguamento alle vigenti disposizioni in materia di sicurezza antincendio per la scuola media Caio Duilio sita in Via Mar dei Caraibi, 34” il cui importo complessivo e la cui tempistica, però, non sono stati resi noti dal X Municipio.

Lavori di manutenzione straordinaria dei locali scolastici” sono stati previsti per la scuola materna di Via Euticrate di Casal Palocco” (28 aprile, 229mila euro); di sicurezza antincendio per la scuola elementare Giovanni Paolo II di Via Ruspoli, 80 di Dragoncello” (28 aprile, 372mila euro) e per la elementare Giovanni Paolo II di Via Catrani, 55 a San Francesco di Acilia” (28 aprile, 793mila euro).

“Stamattina siamo stati contattati dalla scuola elementare Mar Dei Caraibi di Ostia. Alcuni genitori, che hanno dei figli che oggi hanno iniziato l’anno scolastico, si sono trovati difronte ad una situazione a dir poco ‘allarmante’ – spiega in una nota Monica Picca, portavoce di Fratelli d’Italia nel X Municipio – Come si evince chiaramente dalle foto, la sporcizia dilaga all’interno dell’istituto scolastico. Il soffitto della struttura sta per crollare e l’edificio non sembra rispettare nessuna delle norme di sicurezza previste dalla legge. In più, ci è stato detto dagli stessi genitori che pochi giorni fa era stata effettuata una disinfestazione all’interno del comprensorio scolastico, nonostante questo oggi, poche ore dopo l’inizio del primo giorno di scuola, la struttura era completamente immersa nella sporcizia. I nostri ragazzi meritano molto di meglio ed è veramente irrispettoso costringerli per 5/6 ore al giorno a vivere in un ambiente di questo tipo. Come Fratelli d’Italia, stiamo preparando una mozione al Comune che riguarderà proprio lo stato di degrado presente nelle scuole del nostro territorio. Chiediamo anche che qualcuno intervenga per ripristinare in breve tempo la situazionealtrimenti, insieme ai genitori degli allievi, ci rimboccheremo le maniche e organizzeremo una riqualificazione. In questo modo – conclude Picca- daremo al Comune di Roma una lezione di civiltà”.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome