Ostia, Toninelli e Raggi: “Mai più abusivismo sulle spiagge”. Masi: “Non sanno ciò che dicono”. Show di De Luca

Foto Emanuele Valeri

“L’Operazione Spiagge Libere è uno dei segnali più belli che oggi il governo possa dare. Avere incentivato un qualcosa che già esisteva ma che rimaneva sotto traccia è importante”.

Così il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli nel pomeriggio a Ostia.

“E’ un periodo particolare, non tutte le famiglie oggi hanno la possibilità di andare in vacanza e chi ha difficoltà economiche e vuole usufruire di spiagge libere in troppe occasioni se lo vede negare. O perchè è costretto a camminare per un chilometro al sole visto che ci sono stabilimenti balneari che non consentono l’accesso libero gratuito al mare come previsto per legge, o perchè ci sono spiagge libere abusivamente occupate” ha aggiunto Toninelli in compagnia del sindaco Virginia Raggi.

“Una delle prime cose che ho fatto al mio insediamento due mesi fa è stato dare indirizzo alla Guardia Costiera di fare verifiche contro l’abusivismo. Penso che i dati siano eclatanti: 250mila metri quadrati di spiagga abusivamente occupate e liberate penso sia uno straordinario segnale. Ovviamente siamo all’inizio, continueremo ad andare avanti ma quello che deve passare è che non ci sarà mai più abusivismo in spiaggia. Faremo anche una  norma di legge per obbligare tutti gli stabilimenti balneari ad una scritta che garantisca il libero e gratuito accesso al mare”.

I COMMENTI

Municipio X. Masi (FI): “Come mai la Raggi e Toninelli non hanno sfilato sulla spiaggia Arca?”

“La nostra critica al Sindaco sulla sua assenza nel nostro territorio in questa stagione e sul fatto che abbia promosso come spiaggia di Roma quella sul Tevere, dimenticando e offendendo Ostia, è ancora più decisa dopo aver appreso che è venuta in decimo, ma solo per propagandare l’azione del governo a cinque stelle. Arriva con Toninelli, con tanto di mega simbolo del Movimento, a dire quanto stiano facendo bene i grillini al governo. Davanti a spiagge da sempre libere, in cui hanno messo le docce solo qualche giorno fa, prive di servizi e pulite a singhiozzo, che per la scelta errata del tratto destinato alla Bau Beach sono teatro di risse quotidiane, i grillini, circondati da giornalisti, fantasticano di averle restituite ai cittadini nello sconcerto di chi questo territorio lo conosce bene. È evidente che la Raggi non sappia quello che dice e che consideri il decimo come una riserva di consenso da utilizzare solo per fare campagna mediatica. Il Sindaco e gli autorevoli esponenti del Governo ci dovrebbero spiegare come mai non hanno sfilato sulla spiaggia libera Arca, perché forse giace nel completo degrado in pieno Agosto e non era funzionale a questo spot televisivo? Se il modello del governo è quello seguito dalla Raggi su Roma siamo più che preoccupati. Chissà se Toninelli ha rispettato i limiti a trenta all’ora per la mancanza di manutenzione stradale e ha visto l’entroterra sommerso dall’immondizia o la Raggi ha evitato di fargli vedere come governa veramente il Litorale. Siamo stanchi di queste passerelle e aspettiamo risposte”.

LO SHOW

“Sindaca quando apre i varchi? Sindaca quando apre varchi? Sindaca quando apre i varchi? ”

A “disturbare”, come un disco rotto, l’arrivo di Ministro e Sindaca ci ha pensato il consigliere del Pd Athos de Luca chiedendole perchè “la Sindaca in due anni e mezzo non ha fatto ancora rispettare la sua ordinanza balneare che prevede la realizzazione di accessi al mare ogni 300 metri, la piena visibilità del mare, l’abbattimento di muri e barriere che impediscono l’accesso al mare e non fanno controlli negli stabilimenti sulla piaga del lavoro nero diffuso all’80 %”.

“Nessuno dei due è riuscito a dare una risposta poiche’ in realtà i 5 stelle ad Ostia non hanno fatto nulla per il mare timorosi di disturbare la lobby dei balneari. E’ stata una passerella per far dimenticare ai cittadini il loro immobilismo e incapacità di ripristinare la legalità sulle spiagge” ha detto De Luca.

Ma a mettere a tacere De Luca ci ha pensato la stessa sindaca Raggi che ha detto sorridendo “la giustissima contestazione di un consigliere del Pd che per anni non ha visto quello che accadeva a Ostia. A noi oggi chiede di risolvere tutto in un secondo”.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome