Pomezia, Matt & Bise fanno il pieno: folla di fans ma anche coro di proteste

Bella iniziativa al centro “Sedici pini” con 600 fans accorsi ad assistere alla presentazione del libro degli youtuber Matt & Bise

In 600 per Matt & Bise per la presentazione del loro volume “Una mamma per nemica”. Un vero successo per l’iniziativa del centro commerciale “Sedici pini” di Pomezia ma non tutto è andato per il verso giusto.

IMPREVISTO RECORD DI AFFLUENZA 

L’annuncio dell’attesissimo evento recitava così: “Vi piacerebbe incontrare in privèe Matt & Bise? Se siete fan della nostra pagina Facebook inviateci nei commenti una foto insieme alla vostra mamma e le 3 foto che ricevaranno più Like, avranno diritto ad incontrare dal vivo i nostri simpaticissimi amici, nel backstage che precede l’evento”. L’incredibile e forse prevedibile risposta di pubblico tra bambini e adolescenti, c’è stata, ed ha messo a dure prova l’organizzazione del Centro Commerciale Sedici Pini di Pomezia che ospitava l’incontro con i due famosi Youtuber Matteo Pelusi e Valentino Bisegna, in arte Matt & Bise. “Forse non si aspettavano tutta questa affluenza. Appena arrivati abbiamo visto che c’era una misera transenna dalla quale partiva un corridoio di accesso all’evento: centinaia di giovanissimi erano già lì dalle 14 e alcuni si stavano sentendo male dal caldo”, dice Antonella una mamma di Pomezia che, lamentando una grave mancanza di organizzazione, insieme ad alcuni altri “eroici” genitori si è rimboccata le maniche e intuendo la situazione problematica, di far restare i propri figli per ore sotto al sole cocente in attesa, ha iniziato a distribuire numeri di arrivo ai ragazzi per dar loro la possibilità, una volta preso il bigliettino, di spostarsi all’ombra ad aspettare il loro turno.

CHI SONO MATT & BISE

I due youtuber, classe 1993, si conoscono nel 2008 tra i banchi di scuola, quando si accorgono di avere la stessa passione per i video e la comicità demenziale, decidono di collaborare nella realizzazione di vari format, sia per YouTube che per Facebook.
Nasce così nel giugno del 2009 l’idea del progetto “Matt & Bise” con l’apertura del canale YouTube che ad oggi conta più di un milione e mezzo di iscritti, esattamente 1.546.157.

Matt e Bise a Pomezia Sedici pini

“A stento scriviamo i copioni dei nostri video. Pensate, ora abbiamo scritto un libro” dicono di loro stessi all’uscita del primo libro “Fuori dal web” nel 2015, ma tant’è che ieri ad aspettarli per avere un autografo sull’ultima fatica, il libro a fumetti “Una mamma per nemica”, erano in 600, tra bambini e adolescenti già in attesa, da ore prima dell’evento che si sarebbe svolto solo alle 18.

GLI YOUTUBER IN LIBRERIA

L’ultimo volume td Matt & Bise

I libri degli youtuber sono la grande novità dell’editoria, fenomeno nato negli Stati uniti dove la produzione è tale che il gruppo Simon&Schuster ha creato una casa editrice proprio per pubblicare libri delle celebrità di YouTube. Ma anche in Italia non siamo da meno. Quasi tutti gli youtuber con una qualche notorietà hanno già scritto almeno un libro, la prima a farlo è stata Clio make-up nel 2009 per Rizzoli, poi sono venuti Willwoosh con ben due libri (per Feltrinelli e Kowalski 2013), iPantellas (Mia madre è Satana, Crazy School e Daniele Doesn’t Matter (per Mondadori, nel 2013), Leonardo Decarli e Francesco Sole (Ti voglio bene poesieMollato cronico e Stati d’animo su fogli di carta) , Farenz (Press play on tape) e Scottecs, che però si pubblica da solo (Schockdom). Poi c’è Favij con il suo libro Sotto le cuffie, edito da Mondadori, è tra i più venduti del 2016: 85 mila copie.

I Mates. come il loro predecessore Favij, hanno raggiunto la fama grazie ai videogiochi e a loro volta, hanno dato alle stampe una biografia: Veri amici edito da Mondadori, a ottobre 2016. Poi c’è Alberico De Giglio che in YouDream, edito da Mondadori, racconta il suo passato di ragazzo vittima di bullismo e il suo riscatto da Yuotuber, Eleonora Olivieri, la youtuber per caso, che con i suoi ben 4 manuali (Come sopravvivere all’amore; Come sopravvivere alle amiche; Come sopravvivere alla scuola; Come sopravvivere allo specchio) ha venduto solo lo scorso anno ben 40.mila copie e uno degli youtuber più amati d’Italia Antony Di Francesco, con il suo primo libro Lo Volevo Veramente.

Le due ragazze Sofia Viscardi con l’autobiografia “Succede”, nata per la voglia della ragazza di “fare qualcosa di diverso” e Greta Menchil mio libro sbagliato” pieno di pillole di filosofia, riflessioni sulla vita e tantissime trovate surreali raccontate in stile pop. Il caso di successo del duo youtuber The Show, che raccoglie più di un milione e mezzo di iscritti e che ha vinto l’edizione 2016 di Pechino Express. I due ragazzi, Alessio Stigliano e Alessandro Tenace, hanno scritto un libro in cui raccontano come hanno dato una svolta al loro destino. Da Youtube al successo grazie alla rivisitazione delle candid camera. E tanti altri ancora.

Di questo fenomeno editoriale, soprannominato “libroide” – termine coniato da Gian Arturo Ferrari, vicepresidente di Mondadori Libri – cioè di quei libri che vengono pubblicati non per il loro contenuto, ma per la fama dei loro autori, e che rappresentano l’evoluzione dei vecchi libri di varia, non è certo la qualità ad emergere, ma c’è da imparare qualcosa da questi giovani autori: la capacità di inventarsi un lavoro con la consapevolezza che già hanno alla loro età, di un futuro incerto.

Commenta questo post

CONDIVIDI
Articolo precedenteBuche: fai da te a Ostia Antica, rabbia a Ostia
Prossimo articolo“Fiumicino legge”, sul palco un tris di campioni dell’investigazione
Elisa Palchetti
Romana, laureata in Sociologia della Comunicazione, è "schiava" del mondo dell'editoria alla quale ha giurato amore eterno e della pubblicità che l'appassiona fin da piccola: la sua seconda parola dopo mamma fu Coca-Cola! Si occupa con grande impegno di organizzare eventi culturali sul Litorale romano, territorio che ama e nel quale risiede da qualche anno.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome