Ponte della Scafa, il 29 riapre con senso unico alternato

Il ponte della Scafa riapre il 29 agosto con senso unico alternato. La notizia tanto attesa, anche se non risolutiva, arriva da Fiumicino.

Oggi pomeriggio in Regione ho preso parte, insieme al vicesindaco Di Genesio Pagliuca, a una riunione per affrontare l’emergenza legata alla chiusura del Ponte della Scafa, alla presenza tra gli altri del Municipio X, di Astral, dei vertici regionali, della Prefettura, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, dell’Esercito e dei tecnici della città metropolitana” così il sindaco Montino.

Ci è stata comunicato che la riapertura del Ponte potrà avvenire da mercoledì 29 agosto con un senso unico alternato: potranno passare le autovetture ma non i mezzi pesanti, ad eccezione delle ambulanze. Le difficoltà del traffico perdureranno fino alla fine dei lavori di manutenzione, che richiederanno alcuni mesi di tempo“.

Da qui a mercoledì Astral continuerà i suoi approfondimenti, si eseguiranno dei lavori di alleggerimento e i primi interventi di messa in sicurezza. Fino a mercoledì dunque il passaggio pedonale rimarrà interdetto in quanto ci sarà un cantiere aperto.

Alla riunione è stato chiesto anche di valutare la possibilità di prevedere mezzi nautici per l’attraversamento del Tevere.

Ha partecipato anche l’Esercito con cui si è concordato un sopralluogo sabato mattina per verificare la possibilità di realizzazione di un ponte militare che alleggerisca il traffico che si verrà a creare con il senso unico alternato. I nostri tecnici saranno presenti per fornire il loro supporto” ha aggiunto il sindaco.

La nostra città sta vivendo una situazione drammatica e che rischia di peggiorare con la riapertura delle scuole. Per questo chiediamo che l’attenzione da parte di tutti i soggetti in campo rimanga alta, al fine di ridurre il più possibile l’impatto dei disagi che si stanno vivendo. Continueremo a monitorare ogni giorno la situazione e informare i cittadini su ogni novità che riguarda il Ponte della Scafa”.

 

 

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome