Rischio crolli, via Casana e via Zotti dichiarata zona rossa (IL VIDEO)

Ostia, intervento d’urgenza di vigili urbani e Ufficio tecnico del X Municipio: la stato delle voragini si è fatto pericoloso per il rischio imminente di crolli

Rischio crolli, vigili urbani e esperti dell’Ufficio tecnico del X Municipio sono intervenuti oggi intorno a mezzogiorno all’incrocio tra via Zotti e via Casana, a Ostia, dove da tempo le transenne circoscrivono alcune voragini per il cedimento delle condotte fognarie sotto la strada. La situazione sembra essersi aggravata e per questo motivo si è disposto di estendere il divieto di transito e di sosta a tutto l’incrocio e di limitare la circolazione solo ai residenti. Divieto di transito sia veicolare che pedonale.

LA MAPPA DELLE CHIUSURE

I vigili urbani presidiano la zona che dovrà essere interamente vietata al transito automobilistico e pedonale

Il provvedimento era nell’aria dopo una serie di videoispezioni effettuate dall’Acea e dal dipartimento comunale Simu. Nonostante QUESTE RASSICURAZIONI della delegata della sindaca per il Litorale, Giuliana Di Pillo,  i mezzi tecnici impiegati per effettuare i sopralluogo nelle condotte hanno incontrato serie difficoltà e si è reso necessario l’ampliamento della zona rossa. Da oggi oltre al divieto di attraversamento di tutto l’incrocio via Zotti-via Casana, si è deciso di limitare al traffico dei soli residenti il tratto di via Casana compreso tra via Forgiarini e via Carabelli e di adottare il medesimo provvedimento anche per il tratto di via Zotti tra via Corrado Del Greco e  piazza Baroni.

Da tempo i residenti esprimo preoccupazione per la paura di cedimenti nelle fondamenta dei palazzi che affacciano su quelle strade ma un sopralluogo dei responsabili dell’Ufficio Tecnico del  X Municipio con il tavolo di confronto avviato anche con gli amministratori di condominio, hanno finora escluso la presenza di crepe o di altri segnali. La situazione è costantemente monitorata dagli organismi tecnici. Sabato, in occasione della preannunciata visita della sindaca Raggi allo stabilimento Village, alcuni residenti hanno manifestato con un cartellone che la invitava a fare visita alle voragini, descritte come “catacombe”.

GIOVEDI’ SIT IN DEI RESIDENTI

Giovedì 22 giugno i residenti terranno alle ore 19,00 un sit in sulla strada per protestare circa la lentezza degli interventi di sistemazione e per richiamare l’attenzione su questa emergenza. Alla manifestazione ha dato la sua adesione CasaPound Ostia senza simboli politici. Vero è che il problema ha radici assai lontane nel tempo e all’attuale amministrazione bisogna dare il tempo di organizzare lavori che richiedono ingenti risorse economiche. La condotta che è sprofondata in più punti è stata posizionata nel 1989 e pare che non abbia mai superato il collaudo, tanto che è da sempre inutilizzata. Lavori imponenti di sistemazione erano stati fatti già durante l’amministrazione municipale a presidenza Davide Bordoni, nel periodo 2001/2006.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome