Sensazionale: i VIDEO del drammatico naufragio al largo di Ostia

Diffuse le immagini video del naufragio di questa mattina davanti alle coste di Ostia. L'urto con la scogliera e l'intervento della motovedetta

Sono stati diffusi i video del drammatico naufragio avvenuto questa mattina davanti alla costa di Ostia descritto IN QUESTO ARTICOLO. Nelle immagini si vede nettamente che il natante (il catamarano 12 metri “Vamos”) è stato danneggiato durante le manovre di uscita in mare dall’urto contro gli scogli che proteggono l’ingresso del porto. In ogni caso la Capitaneria di Porto ha avviato un’inchiesta.

Secondo il rapporto ufficiale della Guardia Costiera, l’allarme presso la sala operativa della Capitaneria di Porto di Roma è scattato alle ore 8.20 circa su allerta della Torre di Controllo del Porto Turistico di Roma che segnalava un catamarano di 12 metri, il “Vamos”, in difficoltà poco a Sud dell’imboccatura del Porto.

Il catamarano trascinato dalle onde fino a riva all’altezza dello stabilimento Plinius di Ostia

Prontamente interveniva la motovedetta CP 834 della Capitaneria di porto di Roma, comandata dal 2° Capo Scelto Np Vincenzo Tizzano, constatando  l’avaria del motore destro e lo stato di semi affondamento del catamarano, con tre persone a bordo (due uomini e una donna di origine brasiliana). Immediatamente, venivano trasbordati i tre naufraghi sulla motovedetta, in condizioni di vento molto forte da nord ovest e di mare con un’altezza d’ onda di oltre un metro e mezzo.

Il personale della Capitaneria di Porto di Roma intervenuto riportava a terra i tre malcapitati per affidarli alle cure del personale medico del 118.

L’unità risulta al momento semi affondata di fronte al litorale di Ostia e la Capitaneria di porto di Roma, oltre ad aver avviato un inchiesta per determinare le cause dell’incidente ha subito diffidato i proprietari per la rimozione dello scafo. Il catamarano “Vamos” si è spiaggiato sulla battigia dello stabilimento “Plinius” di Ostia.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome