Come creare la propria cripto-valuta e lanciare un ICO

Un tempo la creazione e il lancio di valute crittografiche era riservato ai cifristi e ad altri hacker, ma ora esistono soluzioni per sviluppare e lanciare la propria valuta senza essere esperti di catene di blocco.

Oggi sono a vostra disposizione 4 soluzioni:

Crea la tua catena a blocchi

Sei uno sviluppatore e ti senti come l’anima di Satoshi Nakamoto? È possibile creare la propria blockchain e il proprio cripto-money grazie ai tutorial. La difficoltà principale sta nel fatto che la vostra blockchain potrebbe non essere abbastanza sicura se non siete esperti di sicurezza informatica.

Non entreremo nei dettagli su come creare una catena di blocchi dalla A alla Z in questo articolo, ma vi invitiamo a passare a questo tutorial molto completo e anche a questo.

Biforcazione di una moneta criptata esistente

Le blockchain open source sono state sviluppate e possono essere facilmente riutilizzate per creare una nuova valuta criptata.

Il codice open source di una blockchain può essere rilevato e modificato per sviluppare una nuova valuta. Chiamato Fork, si chiama forcella dura quando la catena a blocchi subisce importanti modifiche e forcella morbida quando la catena a blocchi viene leggermente modificata.

Possiamo per esempio prendere l’esempio del bitcoin, la valuta più biforcuta perché è la più popolare. Ci sono decine di forchette Bitcoin e le più note sono probabilmente il litecoin e il bitcoin cash.

I codici delle valute criptate open source sono per lo più disponibili sul sito di Github.

Creare un gettone e un ICO su Ethereum o NEO

L’organizzazione dell’Ethereum propone la creazione di cripto valute sulla sua rete. Probabilmente avete sentito parlare dei gettoni ERC-20, sono utilizzati da centinaia di crittografi, tra cui quelli molto popolari come Binance Coin, Augur o precedentemente EOS e TRON, che recentemente si sono trasferiti nella loro catena di blocco.

READ  Opinioni su BitMEX - La piattaforma che permette di utilizzare la leva

Molto popolare per il lancio di ICO virtuali di raccolta fondi, Ethereum non è l’unica rete che permette la creazione di un token, la piattaforma NEO offre anche questo servizio, ecco le principali differenze:

Utilizzo di un servizio di creazione di cripto-soldi

Le crittocittà sono così popolari che alcune piattaforme offrono ora la creazione di catene di blocco e di crittocittà. Fornendo informazioni di base come il nome, le immagini o le preferenze tecniche come i limiti dei gettoni, queste nuove start-up creano il gettone desiderato da misurare, ci sono diverse tariffe. Ci sono anche generatori automatici di cripto-valuta…

Non abbiamo testato questo tipo di servizio e quindi non possiamo consigliarne uno in particolare. Vi invitiamo a fare le vostre ricerche e a stare attenti alle truffe.

Prima di iniziare, ci sono 3 cose importanti da sapere:

Innovazione e utilità sono le chiavi del successo.

Creare un ennesimo mezzo di pagamento è una perdita di tempo per voi e per i vostri investitori, questo clamore è finito e probabilmente non tornerà. Tuttavia, la creazione di un cripto-money può essere molto interessante come complemento a un progetto innovativo in cui la catena a blocchi e il sistema a gettoni giocano un ruolo fondamentale nel cuore di un sistema decentralizzato.

La legalità della raccolta di fondi virtuale (ICO)

Ethereum e NEO sono le 2 reti più utilizzate per lanciare un’offerta iniziale di monete, è necessario studiare il quadro giuridico del paese in cui ha sede la società emittente del gettone prima di programmare un lancio. I regolamenti differiscono molto da uno Stato all’altro.

Lancio di una moneta criptata

La difficoltà principale non è quella di creare una moneta criptata, ma di lanciarla. Se nessuno compra il tuo cripto-money, non vale niente. Per questo è necessario un progetto innovativo e concreto da convincere. Un sito web, una tabella di marcia e un libro bianco chiaro sono il minimo indispensabile per attirare gli investitori cripto-investitori. La comunicazione avviene principalmente attraverso i social network come Twitter, Telegram o Facebook.

READ  Cos'è la Blockchain?