Come si compra il cripto-money?

Ci sono diversi modi per acquistare cripto-soldi:

Non possedete bitcoin o etere e volete comprare il vostro primo cripto-money direttamente contro fiat (euro, dollari…). Per farlo, consultate questo articolo che elenca le migliori piattaforme per l’acquisto delle principali valute criptate.
Siete già proprietari di bitcoins o eteri ma volete investire in valute criptate che non è possibile acquistare contro euro. Questi cryptos sono commercializzati su piattaforme più esotiche.
In questo articolo distingueremo due tipi di valute crittografiche: bitcoins e altcoins.

Gli Altcoin sono valute crittografiche alternative, rappresentano tutte le valute crittografiche diverse da Bitcoin.

Come acquistare monete crittografiche alternative (altcoins)?

Abbiamo visto in un precedente articolo che è stato possibile acquistare Bitcoins e una quindicina di altre valute crittografiche conosciute (etere, monero, litecoin, ondulazione…) con fiat (euro, dollari…) utilizzando piattaforme di acquisto. Ma con queste piattaforme, si è molto limitati in termini di scelta, si potranno acquistare solo una decina di cryptos tra le più grandi. Vedrete che questa è solo la parte visibile dell’iceberg e che ci sono molte valute crittografiche meno conosciute che si possono acquistare e che possono essere molto promettenti!

💡 Al momento in cui ho scritto queste righe ci sono 1105 altcoins (fonte: coinmarketcap.com). Lo stesso sito conta 2356 altcoins il 10 settembre 2019, data in cui ho aggiornato la guida.

Dovete sapere che solo l’1% degli altcoin può essere acquistato per fiat. Se desiderate avere accesso al restante 99%, dovrete acquistare prima i bitcoins (o eteri) e poi scambiarli con gli altcoins.

Esempio: avete appena acquistato 1 BTC con euro tramite Coinbase. Andate poi a uno degli scambi specializzati di cui parlerò nel resto di questo capitolo. Su questo scambio specializzato, si sta andando a depositare e utilizzare questo bitcoin per acquistare altcoins. Si scambia ad esempio 1 BTC con 4800 XRP.

💡 Numero di altcoin disponibili per piattaforma:

  • Coinbase : una decina circa
  • Kraken: diverse decine
  • Bittrex: più di 200
  • Bitfinex: diverse centinaia
  • Poloniex: ca. 100
  • Binance: diverse centinaia
  • HitBTC : più di 300

Come si può vedere la differenza tra il numero di altcoin disponibili sulle piattaforme di acquisto (Coinbase, Kraken…) e molto meno del numero di altcoin disponibili sulle piattaforme di trading (Binance, Bittrex, Bitfinex…).

Ma allora, perché non vi ho chiesto di trasferire i vostri euro direttamente su una piattaforma di scambio per accedere a questa vasta scelta di crittografie? È molto semplice, è impossibile acquistare le valute criptate da fiat (euro, dollari…) su una piattaforma di scambio.

Aggiornamento marzo 2020: da alcuni mesi è possibile acquistare le valute criptate contro euro su Binance.

Prima di continuare, vi spiegherò la distinzione essenziale per capire tra una piattaforma di acquisto e una piattaforma di scambio:

  • Le piattaforme di acquisto permettono di acquistare i più noti cryptos (bitcoin, etere, monero…) da fiat (euro, dollari…).
    Alcuni esempi: Coinbase, Kraken, Bitfinex…
  • Le piattaforme di scambio consentono di scambiare le proprie valute criptate con altre valute criptate (esempio: scambiare alcuni bitcoin con Ripple, IOTA o Cardano). D’altra parte, non permettono di acquistare le valute criptate da fiat (euro, dollari…).
    Alcuni esempi: Binance, HitBTC, Bittrex… (potremmo ora includere Binance nelle piattaforme di acquisto)

Dopo aver fatto questa distinzione, possiamo continuare 🙂

OK Jean, ci sono 200 altcoins su Bittrex, è fantastico, ma siamo ancora molto lontani dai 1105 altcoins promessi in precedenza… 😯

Hai ragione 🙂 Questo perché ci sono diverse centinaia di scambi, ognuno dei quali offre un elenco personalizzato di altcoin. Ho deciso di parlarvi di Bittrex, Poloniex, Bitfinex e Binance perché la loro reputazione è ben consolidata e sono gli scambi di cui mi servo personalmente.

READ  Cos'è la Blockchain?

Una volta che avrete capito come acquistare altcoins su queste piattaforme, potrete fare lo stesso su tutte le altre piattaforme senza alcun problema. Il metodo è lo stesso ovunque! Fate attenzione, informatevi sempre su uno scambio prima di trasferire il vostro denaro su di esso.

Perché investire in valute alternative (altcoins)?

Ecco i 3 motivi principali per cui può essere interessante investire in altcoins:

  • Per diversificare il proprio portafoglio: possedere una valuta criptata è un bene, ma possederne diverse è meglio!
  • Per speculare: acquistare a basso prezzo e rivendere a un prezzo più alto per realizzare una plusvalenza.
  • Investire: perché credi in un progetto e nel team che sta dietro al cripto-money
    Scopri i nostri consigli per trovare le migliori valute criptate in cui investire.

Ora che sapete cos’è un altcoin e perché può essere interessante comprarne uno, vi presenterò le diverse piattaforme a vostra disposizione.

Piattaforme di scambio popolari

È possibile acquistare Bitcoins e decine di altre note valute criptate con fiat (euro, dollari, ecc.). Ma per acquistare le valute criptate meno conosciute, dovrete usare i vostri bitcoin (o i vostri eteri) attraverso una piattaforma di scambio! Con queste piattaforme non dovrete fornire la vostra identità. Sarete in grado di iniziare molto rapidamente, e iniziare a scambiare i vostri Bitcoin con altre valute criptate in pochi minuti.

Di seguito è riportato un elenco delle piattaforme di scambio più popolari:

  • Binance
  • Bitfinex
  • Criptopia (chiuso)
  • IDEX
  • Bittrex
  • Poloniex
  • Bithumb
  • OKCoin
  • Bitstamp
  • HitBTC
  • Gemelli

⚠ Promemoria: chiedete sempre di una piattaforma prima di investire i vostri soldi su di essa!

Per prima cosa, parlerò di due piattaforme popolari e affidabili che raccomando ai principianti: Bittrex e Poloniex. Poi parlerò di Binance, una nuova piattaforma che è apparsa nel luglio 2017 e ha raggiunto il gradino più alto del podio in meno di 6 mesi, è una piattaforma che mi piace particolarmente ❤.

Analisi e confronto: Bitfinex vs Bittrex vs Poloniex

Nel resto di questa guida ci concentreremo su tre piattaforme di scambio: Bitfinex, Bittrex e Poloniex. Essi rappresentano una parte significativa del volume di scambi di altcoins, sono stati i leader indiscussi del settore (vero prima dell’arrivo di Binance e di molti scambi che falsificano il loro volume di transazioni). Vedrete che condividono interessanti somiglianze. Questi sono gli scambi che utilizzo quotidianamente e con i quali ho iniziato. Li trovo particolarmente adatti ai principianti! Come visto sopra, troverete su queste 3 borse centinaia di valute alternative (altcoins) in cui investire.

Bitfinex

È una delle più antiche piattaforme di cripto-cambio valuta. Attenzione lo stesso e non lasciate fondi su questa piattaforma perché ha già subito diversi attacchi. I fondi rubati sono stati rimborsati, ma non lasciano mai nulla su queste piattaforme in generale. Il numero di valute criptate disponibili è molto interessante. Inoltre la liquidità è interessante, molti cryptos vengono scambiati, è quindi facile vendere e comprare perché l’offerta e la domanda sono importanti.
👌 I plus: grande numero di altcoin, tariffe basse e decrescenti, possibilità di utilizzare effetti leva.

Bittrex

Rispettata piattaforma all’interno della comunità di cripto-valuta con un team che lavora 24 ore su 24 per offrire un servizio ad alte prestazioni. Il supporto è altamente reattivo tramite Twitter e IRC e la risoluzione degli incidenti viene gestita molto rapidamente. Nel complesso, Bittrex offre un servizio di alta qualità e molto professionale. Bittrex addebita lo 0,20% per transazione.

👌 I plus: Tanta scelta (più di 200 altcoin), buona reputazione, commissioni sicure e ragionevoli, 3 diversi mercati (BTC, ETH, USDT)

Imparare ad utilizzare la borsa Bittrex

Poloniex

Il team lavora molto duramente per mantenere il servizio sempre attivo. Le nuove cripto valute vengono aggiunte regolarmente e sono sempre oggetto di un’analisi approfondita per evitare di proporre progetti e cripto valute che sarebbero delle truffe. Il supporto è reattivo ed efficiente anche se un problema non critico richiederà più tempo per essere affrontato.

READ  Investire in bitcoin e cripto-money. [consigli e guida per principianti]

Su Poloniex, le tariffe sono degressive e differenziamo i Maker dai Taker. Il Maker è quello il cui ordine di acquisto/vendita è già presente sul libro degli ordini prima della transazione. Al contrario, il Taker è colui che invierà l’ordine di acquisto/vendita al prezzo del Maker e che permetterà che la transazione abbia luogo. Come si può vedere nella tabella sottostante, le tariffe sono più interessanti per il Maker.

È difficile scegliere l’una o l’altra di queste piattaforme, è soprattutto una questione di preferenze individuali. Le due differenze principali sono la scelta più alta di altcoins su Bittrex e le tariffe più basse su Poloniex. Queste due borse sono leader nel mercato europeo da diversi anni, ma stanno cedendo sempre più terreno di fronte all’emergere di nuove e promettenti borse. È il caso di Binance, uno scambio lanciato nell’estate del 2017, che sta attirando sempre più persone grazie alle sue molteplici qualità.

Il preferito di Jean: Binance

Binance è stata fondata nel luglio 2017 da Changpeng Zhao. In pochi mesi la piattaforma è diventata uno dei migliori scambi al mondo. Al momento in cui scriviamo, Binance è la 10° borsa più grande del mondo in termini di volumi (fonte: CoinMarketCap.com).

Questa piattaforma ha tutti i criteri che si vorrebbero vedere in una borsa di alto livello: un’interfaccia snella e funzionale, una piattaforma estremamente fluida che può gestire fino a 1.400.000 ordini di acquisto e vendita al secondo, un team professionale e dinamico che è costantemente innovativo, un supporto reattivo ed efficiente e costi di transazione molto bassi.

Molti investitori rimangono con Binance per la qualità dell’interfaccia e la fluidità dello scambio (molto utile per i day-traders), rispetto a Bittrex e Poloniex che possono soffrire di lentezza nei periodi di maggiore affluenza.

Binance ha finito di convincere gli investitori ad aderire alla piattaforma offrendo commissioni di transazione che battono la concorrenza. La commissione di base è fissata allo 0,1% per transazione, che è molto più bassa di Bittrex e Poloniex per le quali la commissione di base è dello 0,25% per transazione. Ancora meglio, se avete Binance Coin (BNB), il token della piattaforma, pagherete le commissioni direttamente in BNB e saranno divise per due, ovvero lo 0,05% per transazione.

Questo scambio arriva così come un’onda anomala nel mondo della cripto-valuta con un’interfaccia ergonomica, pura e fluida, e le spese di transazione che travolgono tutta la concorrenza e decine di nuovi crittografi aggiunti ogni mese. Binance ha tutte le qualità per raggiungere i primi 3 scambi nei prossimi mesi (Aggiornamento: ora è fatto 😉).

L’unico punto negativo di questo scambio era che non offriva stop-loss (che non permetteva di impostare ordini automatici di acquisto/vendita se il prezzo di un gettone raggiungeva un certo prezzo). Tuttavia, questa funzionalità è stata integrata in Binance 🙂.

👌 Il + : Sempre più scelte (diverse centinaia di altcoin e notizie vengono aggiunte regolarmente), ottima reputazione, sicurezza, costi estremamente bassi, 4 diversi mercati (BTC, ETH, USDT, BNB), supporto reattivo e professionale, molte nuove funzionalità, applicazione mobile, applicazione per computer…

Conclusione

Questo articolo sull’acquisto di valute alternative (altcoins) sta giungendo al termine e spero che vi abbia aiutato a vedere più chiaramente. In sintesi, l’acquisto di altcoins è un processo in tre fasi.

L’acquisto di bitcoins o eteri (da euro) su una piattaforma di acquisto come Coinbase.
Il trasferimento dei vostri bitcoin su una piattaforma di scambio come Binance.
L’acquisto di altcoins (contro i vostri bitcoins) alla borsa Binance.
Non è scienza missilistica, vero? 😁

READ  Classifica: Top 10 delle 10 valute criptate più popolari

Registrandosi su piattaforme di scambio come Bittrex, Bitfinex, Poloniex e Binance, si possono trovare nuove parole come: deposito, prelievo, ordine di acquisto e vendita, offerta, domanda, ultimo… Se non capite alcune delle parole vi invito a consultare le definizioni nel lessico 🙂

Il commercio di altcoins è alla portata di tutti e i vantaggi sono numerosi. Ad esempio, potreste scommettere su un progetto promettente che sarebbe sottovalutato e vedere il vostro investimento moltiplicato per 4, 5 o molto di più. Ci sono molti esempi! Ma si potrebbe anche perdere tutto ⚠

La capitalizzazione di Altcoins è aumentata da 2 miliardi di dollari nel gennaio 2017 a 365 miliardi di dollari nel dicembre dello stesso anno. Allo stesso tempo, la posizione dominante di Bitcoin nel mercato delle cripto-valute è aumentata dall’85% nel gennaio 2017 a circa il 50% in dicembre. All’inizio del 2018 questa posizione dominante scende al 32,5%, nel marzo 2019 la posizione dominante sale nuovamente a più del 50%.
Queste cifre parlano da sole e mostrano fino a che punto il mercato del cripto-money sia in piena espansione (ma anche altamente fluttuante) e fino a che punto molti Altcoin si stiano affermando giorno dopo giorno come attori principali nel mondo del cripto-money.

Tuttavia, se non è raro vedere il prezzo di scambio di alcuni altercoins moltiplicato per 2 o 3 in poche ore, è vero anche il contrario. Si tratta di un mercato estremamente volatile, dove si può passare dalla gioia allo sgomento in brevissimo tempo. A volte la fine della storia può anche essere tragica. Il sito web deadcoins.com elenca tutti gli altcoins che una volta esistevano e sono scomparsi per vari motivi. La lista è da capogiro.
Spesso quando il mercato è euforico, il predominio della Bitcoin tende a diminuire. Al contrario, quando il mercato è fiacco, questa posizione dominante tende ad aumentare.

Riuscite a immaginare, se si mette tutto il libretto A su un crypto e questo viene distolto dagli scambi perché il team abbandona il progetto o perché si tratta di una truffa? È meglio pensarci due volte prima di investire e scegliere bene tra le centinaia di crittografi disponibili sul mercato per differenziare quelli buoni da quelli cattivi ed evitare così spiacevoli sorprese.

⚠ Se decidete di investire in altcoins: non seguite le persone alla cieca, fate sempre le vostre ricerche, verificate le vostre fonti e tenete presente che non dovreste mai investire più di quanto potete permettervi di perdere.

Domande frequenti

Come faccio a sapere dove acquistare un crypto specifico?

Molti siti elencano le diverse piattaforme che permettono l’acquisto delle varie valute criptate esistenti. Per citarne solo due: CoinGecko e CoinMarketCap. Tuttavia, fate sempre attenzione e scegliete sempre le piattaforme menzionate in questo articolo che sono di alta qualità.

Quante piattaforme di scambio di crittografia ci sono?

Esistono diverse centinaia di piattaforme e ogni mese ne appaiono di nuove. Tuttavia, non tutti sono uguali e molti manipolano i loro numeri per arrivare in cima alla classifica. Le piattaforme presentate in questo articolo sono serie e non hanno più nulla da dimostrare.

Come evitare di cadere in una truffa?

Fai la tua ricerca: leggi le recensioni, controlla i forum specializzati come BitcoinTalk o Reddit. Consultate le liste di scambi fraudolenti che circolano su Internet e in particolare su CryptoFR per evitare di perdere i vostri soldi.

Devo tenere i miei crittografi sulla piattaforma?

La risposta è NO. Non tenete mai i vostri crittografi sulle piattaforme di acquisto e di scambio. Anche se alcuni di loro non sono mai stati violati, possono essere violati in qualsiasi momento. Vi consigliamo di conservarli su portafogli freddi, chiamati anche portafogli per ferramenta, come ad esempio il Nano X Ledger.