In quali valute criptate investire?

Se state leggendo questo articolo significa che normalmente sapete come ottenere Bitcoins e state cercando informazioni su come acquistare altre valute criptate. Dovete sapere che tutte le altre valute digitali, oltre a Bitcoin, sono chiamate altcoins per le monete alternative (o Valute Alternative) 😉.

Ci sono diverse migliaia di valute criptate diverse e non è facile scegliere in quali progetti investire quando ci si trova di fronte a un catalogo così ampio. Vedremo insieme come analizzare i progetti che vi interessano per trovare le valute criptate più promettenti. Quando avrete finito di leggere questa guida, sarete in grado di porvi le giuste domande e di analizzare le giuste informazioni per fare le vostre scelte in modo sereno ed efficiente.

💡 Nel resto di questo capitolo vi daremo i mezzi per scoprire da soli in quali valute criptate investire.

Quali sono le valute criptate da acquistare?

A seconda del vostro appetito per il rischio, possiamo distinguere diversi tipi di valute crittografiche.

Le crittografie più capitalizzate

Sono i più “sicuri”, cioè i meno sensibili alle variazioni di prezzo (proporzione mantenuta perché siamo in cryptos). Ovviamente menzioneremo Bitcoin ed Ethereum che meritano un posto nel vostro portafoglio se decidete di investire in crittografie. Se siete un po’ più “gamer”, potreste essere interessati anche a Litecoin e Tezos. Se questo tipo di investimento è considerato più sicuro, poiché è meno rischioso per questi criptoattivi scendere a 0€, il loro potenziale di crescita è più limitato rispetto ad altri cripto meno conosciuti.

Criptosistemi a media e bassa capitalizzazione

Investire in questo tipo di asset è molto rischioso, questi cryptos possono essere manipolati da un giorno all’altro anche più facilmente dei “grandi” cryptos. Alcuni di loro possono anche essere truffe o i team possono decidere di vendere parte dei loro beni. Quindi è necessario conoscere il progetto, la sua rilevanza, il suo funzionamento, il suo interesse, chi fa parte del team, ecc.

Qui trovate una piccola selezione di valute crittografiche da seguire nel 2020.

Abbiamo visto i diversi tipi di valute criptate su cui potete investire a seconda dei rischi che volete correre. Prima di darvi le chiavi per analizzare i progetti migliori e fare buoni investimenti, è bene ricordarvi come investire nelle valute criptate 🙂

Promemoria: Come investire in cripto-soldi?

Sono disponibili diversi metodi per il commercio delle valute criptate. Non esiste una piattaforma migliore delle altre, dipenderà semplicemente dalle vostre preferenze personali. Se si desidera commerciare e speculare sul valore di queste attività di cripto-valuta, è possibile utilizzare eToro. Si tratta di una piattaforma affidabile e facile da usare su cui è possibile acquistare sia azioni classiche che valute criptate. Con eToro, potrete iniziare a investire nei più famosi sistemi di criptaggio in modo rapido ed efficiente.
Il 62% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovreste chiedervi se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre il notevole rischio di perdere i vostri soldi.

16 valute criptate disponibili

Al momento della stesura di questo articolo, è possibile scambiare 16 diversi crittogrammi su eToro. E sono tutte tra le 25 valute cripto-criptate più capitalizzate.

Buone notizie, abbiamo una scheda informativa per ognuna delle 16 crypto 🙂 :

  • Bitcoin
  • Ethereum
  • Bitcoin Cash
  • Ondulazione
  • Trattino
  • Litecoin
  • Ethereum Classic
  • Cardano
  • IOTA
  • Stellare
  • EOS
  • Neo
  • Tron
  • ZCash
  • Moneta Binance
  • Tezos

Evitare le truffe, cose da sapere

Volete investire in un crypto ma non sapete se è il momento giusto e se il progetto ne vale la pena? Il mondo delle cripto valute è vasto e complesso. È quindi importante, per non commettere errori, seguire alcuni semplici principi quando si vuole investire. Lo scopo di questa parte è quello di delineare gli elementi chiave da analizzare in modo da poter rilevare una promettente e ad alto potenziale di cripto-valuta che è destinata a fallire. Alcuni dei punti descritti di seguito possono sembrarvi ovvi, ma è sempre una buona idea ricordarli 🙂.

Più che investire in un progetto destinato a fallire, il mondo del cripto-money è spesso paragonato al Far West a causa del numero di truffe e della mancanza di regolamenti esistenti (anche se questo ambiente comincia ad essere sempre più regolamentato). La complessità intrinseca di questo campo fa sì che molte persone senza scrupoli siano disposte ad approfittare della mancanza di conoscenza degli altri per arricchirsi. Non fare la vittima, informati! Continuate a leggere per scoprire i punti chiave da analizzare e dove si trovano le aree a rischio 😉.

⚠ Se un progetto vi garantisce un ritorno minimo dell’investimento o se vi fa invitare molti utenti a guadagnare di più, si tratta probabilmente di uno schema ponzi. Può crescere molto rapidamente e farvi guadagnare denaro, ma inevitabilmente cadrà a pezzi quando non ci saranno più nuovi iscritti e perderete tutti i vostri investimenti.

Prima impressione

Come nella vita reale, le prime impressioni raramente danno una seconda possibilità. Il progetto in cui si vuole investire deve apparire a prima vista impeccabile, in modo da non spaventare i potenziali investitori. Iniziare analizzando il nome e il logo del progetto in questione. Può sembrare banale, ma se il logo è di scarsa qualità, può dirvi molto su quello che succederà dopo… Il mercato è molto sensibile al marketing e alla comunicazione, se il progetto non riflette un’immagine professionale gli investitori saranno più cauti e il vostro investimento potrebbe non dare i risultati attesi. Attenzione però a non dare troppa importanza a questo criterio. Progetti con bei loghi, un bel sito e belle promesse possono naturalmente rivelarsi progetti traballanti.

💡 Abbiamo già visto in passato il rebranding totale delle valute criptate. Questo è stato il caso di AntShares che è diventato Neo durante un rebranding (cambio di nome, logo, slogan…).

Sito web

Il sito web è la vetrina del progetto. Come può un team realizzare un progetto tecnico legato alla blockchain se non è in grado di creare un sito web di qualità? Dovreste essere in grado di trovare tutte le risorse di cui avete bisogno, è il centro nevralgico della vostra ricerca.

In generale, il sito web di un progetto relativo alla crittografia vi darà accesso alle seguenti risorse:

  • Informazioni sul progetto (obiettivi, libro bianco, tabella di marcia…)
  • Membri del team e consulenti
  • I social network
  • Ultime notizie
  • Storia del progetto (data di lancio, ICO…)

⚠ Un bel sito web e molta attività sui social network non significa che il progetto sia di buona qualità e che si possa andare avanti ad occhi chiusi. Alcuni progetti spendono molti soldi per l’apparenza per far sì che la gente voglia investire. Ma questo non basta, è essenziale esaminare la sostanza del progetto per vedere se ha un reale interesse.

READ  Bitcoin trader opinioni: sito affidabile o no?

Progetto

In questa sezione vi illustrerò i punti importanti da analizzare riguardo al progetto in cui desiderate investire. Deve avere una direzione chiara e rivolgersi ad una nicchia ben identificata. Per aiutarvi nella vostra analisi dovrete affidarvi al libro bianco e alla roadmap del progetto.

Libro bianco

Si tratta di una guida pratica di alcune pagine dedicate alla presentazione di un progetto o di una moneta criptata. I libri bianchi servono principalmente a convincere la gente dell’interesse di un progetto. È fondamentale leggere il libro bianco di un progetto in cui si vuole investire per comprendere appieno la posta in gioco e la fattibilità. Il libro bianco è molto spesso disponibile sul sito web di crypto-money. Per i più esperti, il white paper consentirà un’analisi approfondita della tecnologia di un progetto per individuarne il potenziale.

Tabella di marcia

La roadmap permette di materializzare graficamente le tappe importanti che verranno per la realizzazione di un progetto. Si tratta di un piano d’azione chiaro e preciso delle principali pietre miliari su cui il team deve lavorare e del tempo stimato necessario per completare ciascuna di queste pietre miliari. Se esiste una tabella di marcia, assicuratevi che sia rispettata e aggiornata. Se si vede che la prima pietra miliare è già in ritardo di 6 mesi (come nel caso del progetto Golem), questo non è generalmente un buon segno per i passi successivi.

Analisi del prodotto/progetto

Iniziate confrontando il prodotto in cui volete investire con altri prodotti esistenti e vedete se un altro progetto copre già questa nicchia. Se uno o più prodotti sono già sul campo non è necessariamente una cosa negativa. Chiedetevi se il prodotto in questione si propone di risolvere un problema reale, cosa fa di più, di meno, meglio o peggio dei suoi concorrenti, se ce n’è uno. Si tratta di una domanda critica a cui può essere piuttosto difficile rispondere. Si tratta di capire se il prodotto può risolvere un problema abbastanza grande da indurre le persone a rinunciare alla tecnologia attuale per utilizzarlo.

Scappa dalle false buone idee!

  • Un prodotto troppo avanti rispetto al mercato
  • Un prodotto che non risponde ad un bisogno urgente e importante
  • Un prodotto scomodo da usare

Quali sono le dimensioni reali del mercato? Il potenziale di crescita di un mercato è un elemento chiave da non trascurare. Anche se il progetto in cui si vuole investire è un mercato di nicchia con un team forte e molti altri punti positivi, bisogna sempre chiedersi se il mercato target è abbastanza grande. Bitcoin mira ad essere una valuta globale e ha un immenso potenziale di crescita. Ma possiamo dire lo stesso di una valuta per l’acquisto di oggetti nei giochi online o di una valuta per i dentisti? No, non possiamo. Si stima che nel 2016 l’industria del gioco nel suo complesso valesse circa 100 miliardi di dollari. Questa cripto-moneta verrebbe collocata su un sottoinsieme di quell’industria, che è ovviamente più piccola. Tenete presente che investire il vostro denaro in un mercato 10 o 100 volte più grande vi offrirà un rendimento potenziale molto più elevato. Tenete sempre presente, però, che un cripto-denaro “di nicchia” potrebbe benissimo diventare molto prezioso.

Per andare oltre, alcune domande da porsi sul progetto/prodotto:

  • A cosa servirà? Porta una vera novità? Quali sono i suoi obiettivi?
  • È già stato creato un prodotto funzionale o è solo un’idea?
  • Il cripto-money è in grado di supportare migliaia di transazioni al secondo?
  • Il cripto-money è scadente?
  • Quanti gettoni o angoli sono stati pre-minati prima del lancio?
  • Il team del progetto ha una percentuale troppo alta di cripto-soldi? Dal 30-40% inizia ad essere molto alto.
  • Conosciamo il numero massimo di angoli in circolazione (fornitura totale) o non c’è un limite?
  • Il prodotto è open source? E’ preferibile che la tecnologia sia liberamente disponibile (open source) in modo che possa essere analizzata da altri sviluppatori al di fuori del progetto. Questo aiuterà il progetto a diventare più forte e più sicuro nel tempo.
  • Il codice è disponibile su GitHub? Una piattaforma per seguire lo sviluppo di un progetto open source.

🔍 Focus GitHub: Non è necessario capire cosa sono gli aggiornamenti, ma è sufficiente assicurarsi che gli aggiornamenti siano effettuati regolarmente. Se non c’è stato un aggiornamento da 3 anni o se è sempre la stessa persona che aggiorna GitHub, potrebbe esserci qualcosa di sospetto… Il progetto Chaincoin è un buon esempio di truffa che può essere evitata guardando GitHub. Gli unici aggiornamenti del codice nel progetto Chaicoin negli ultimi 3 anni sono stati un cambio di nome e di logo. Si può dedurre che si tratta di un semplice clone Bitcoin, ma attenzione a questo indicatore in quanto può essere facilmente manipolato per farlo sembrare un aggiornamento regolare.

Portatori del progetto

In questa parte vi parlerò dei responsabili del progetto, cioè del team, dei consulenti e dell’azienda.

Squadra

Chi sono i membri del team? Si può avere la migliore idea e il miglior progetto del mondo, ma se il team non è competente non ne verrà fuori nulla. Di seguito ho elencato alcune domande da porvi per fare una rapida analisi del team di un progetto.

  • Quanto è grande la squadra? Qual è l’età media dei membri?
  • I profili del team sono diversificati (sviluppatori, marketing…)?
  • Qual è la loro esperienza nella creazione di imprese, nella catena di montaggio, nella gestione dei progetti?
  • I responsabili del progetto sono già stati a capo di aziende valutate a diversi milioni di dollari?
  • I loro profili LinkedIn sono disponibili sul sito?
  • Una rapida ricerca su Google dei membri chiave potrebbe rivelare informazioni che potrebbero mettere in discussione la loro legittimità o convincervi che il progetto ha un futuro brillante.

💡 Sentitevi liberi di fare una rapida ricerca su Google dei membri chiave del team. Chi sono? Sono così conosciuti come suggerisce il sito del progetto? Se qualcuno di famoso fa parte del team, scoprite se l’ha convalidato pubblicamente o chiedeteglielo direttamente (social network, e-mail…). Controllate sempre le informazioni che avete letto.

Consulenti

Avere consulenti che hanno già dato prova di sé può influire molto sull’immagine e sulla credibilità di un progetto.

Ponetevi queste 3 domande:

  • I consulenti sostengono il progetto?
  • Sono presentati ufficialmente sul sito?
  • Hanno una solida esperienza?
READ  Cos'è una STO?

💡 Non esitate a contattare questi consulenti per chiedere loro se sostengono il progetto. Molti truffatori postano consiglieri che sono noti per ingannare le persone.

Azienda

  • Qual è l’azienda che sta dietro al progetto? Ce n’è uno? Era un’azienda esistente? Chi ha una comprovata esperienza altrove? Oppure si tratta di un’azienda che è stata costruita su misura per portare avanti il progetto?
  • L’azienda che sta dietro al progetto è trasparente?
  • È sostenuto da investitori affidabili?
  • Pubblica il suo bilancio? Come vengono utilizzati il suo flusso di cassa e le sue entrate?
  • Possiede brevetti? Marchi registrati?

Comunicazione & Comunità

La squadra può essere raggiunta su Slack, Telegram, Twitter, Facebook, Discordia? Oppure, come minimo, possono essere raggiunti tramite un modulo di contatto o un indirizzo e-mail sul sito?

💡 In generale è abbastanza facile entrare in contatto con i membri del team di un progetto di crittografia, non esitate a fare le vostre domande all’indirizzo 🙂.

L’analisi dei social network fornisce una visione d’insieme delle capacità comunicative del team che sta dietro al progetto e del fatto che il progetto sia o meno supportato da una grande comunità. Il numero di abbonati a Twitter o di membri di un canale Telegram non dovrebbe essere un indicatore decisivo, in quanto è possibile acquistare dei falsi membri.

Analizzare la comunicazione del team di progetto

Questo è ciò che creerà l’hype. Sapendo che in cryptos l’hype è molto importante, se il team non ha talento nella comunicazione, il progetto potrebbe benissimo rimanere nell’ombra. Se pubblicano regolarmente notizie sul loro blog, o su un SubReddit, o su un argomento dedicato al denaro criptato sul forum Bitcointalk è un buon segno.

Analizzare la comunità e le dinamiche

  • Il progetto è sostenuto dalla comunità?
  • Quali sono le dimensioni e l’attività di questa comunità (rispetto al resto del mercato)?
  • Le persone coinvolte nel progetto propongono miglioramenti?
  • Il progetto è attivo sui social network? Facebook, Twitter, YouTube…
  • La comunità è attiva sui social network? Twitter, Facebook, Reddit, forum dedicato…

Ecco l’elenco dei social network più utilizzati nel mondo della cripto-moneta e gli indicatori da analizzare per ognuno di essi:

  • Bitcointalk (forum dedicato): analizzare le dinamiche del forum sul feed bitcointalk.org (numero di pagine del progetto, reputazione dei redattori, frequenza e qualità dei messaggi…)
  • Telegramma: le persone partecipano, fanno domande, offrono aiuto, offrono miglioramenti…
  • Discordia: c’è qualche attività?
  • Facebook: numero di “mi piace”, numero e frequenza dei post, attività della comunità…
  • Twitter: numero di follower, numero e frequenza dei tweet, rilevanza dei tweet…
  • Reddit : numero di abbonati, numero di utenti online, qualità dei messaggi, attività di subreddit…
  • Slack: partecipazione attiva del team del progetto, sostegno attivo della comunità…
  • Media (Blog specializzato) : qualità degli articoli, numero di “mi piace” e condivisioni…

💡 Sentitevi liberi di cercare articoli in francese o in inglese sul progetto in cui volete investire, facendo sempre attenzione alla credibilità delle fonti.

Il coinvolgimento della comunità sui diversi social network sopra menzionati è un buon segno per il progetto. Se c’è un rallentamento, un canale Telegram, un subreddit o qualsiasi altro supporto attivo, contribuisce al progetto (al contrario dei canali dove si tratta solo di movimenti di prezzo) ed è un buon indicatore dell’hype.

Il caso specifico delle ICO

Dalla nascita dell’idea all’introduzione dei gettoni sugli scambi può succedere molto tempo e molte cose possono succedere. L’anno 2017 sarà stato segnato dalla democratizzazione delle ICO con milioni di dollari raccolti ogni mese. Gli anni successivi saranno stati contrassegnati da grandi regolamenti per evitare il più possibile le truffe con l’arrivo di un visto AMF che certifica le ICO più convincenti.

💡 Un ICO (Initial Coin Offering) è un metodo di raccolta fondi utilizzato per lanciare progetti relativi alla crittovaluta e alla catena di blocco. In un ICO, gli investitori possono acquistare gettoni, il che è simile all’acquisto di azioni di una società tradizionale. Questo permette al progetto di raccogliere fondi, e permette agli investitori di partecipare al progetto e di speculare sul suo valore futuro.

Quando si vuole investire in un crypto, può essere interessante guardare nello specchietto retrovisore e cercare queste informazioni:

  • Quando è nata l’idea? Diverse settimane, mesi, anni fa?
  • Il progetto ha realizzato un ICO per raccogliere fondi? Quanti soldi sono stati raccolti? Quanto tempo ci è voluto? È stato un successo o un fallimento?
  • La squadra ha tenuto troppi gettoni o angoli per sé?
  • Quante persone hanno partecipato? Alcuni partecipanti avevano quasi tutti i crypto in circolazione?

Questo vi dà un assaggio dell’eccitazione intorno al progetto ancora prima che i primi sviluppi vengano realizzati. Scelgo di non soffermarmi su questa parte, un capitolo specifico sulle ICO è disponibile qui.

Preventivi, Cap di mercato e Borse

In questa parte vedremo 3 punti essenziali da analizzare quando si vuole investire in un cripto-money: il prezzo, il market cap e le borse.

Prezzo

È essenziale studiare la curva dei prezzi di un crypto prima di investire. È necessario osservare le tendenze: pompe/scariche, evoluzione a breve termine (nell’arco di alcuni giorni/settimane), medio termine (nell’arco di alcuni mesi) e lungo termine (nell’arco di diversi anni) . Una guida dedicata al trading e all’analisi tecnica è disponibile su Cryptoast, vi aiuterà ad analizzare meglio le curve e ad anticipare le evoluzioni del mercato.

Vedi se i volumi giornalieri sono significativi. Se il volume è basso, può significare che il Cryptoast non è ancora stato rilevato dal mercato, può anche significare che non sta attirando alcun particolare interesse da parte degli investitori. Significa anche che il suo prezzo è facilmente manipolabile da poche persone.
⚠ Prestare sempre attenzione ai volumi di trading quando si investe in una valuta criptata. Se il volume giornaliero di un cripto è di poche decine di migliaia di dollari (o addirittura di centinaia di migliaia), può essere molto rischioso investire perché si potrebbero non trovare acquirenti al prezzo desiderato al momento della rivendita.

Cappuccio del mercato

Il market cap è il valore totale stimato di una valuta criptata. Si calcola moltiplicando il numero di gettoni in circolazione (fornitura in circolazione) per il prezzo corrente del gettone. Spesso è espresso in dollari ed è un ottimo indicatore per confrontare il valore di diverse valute criptate. Infatti, dato che non tutte le cryptos hanno lo stesso numero di gettoni in circolazione, confrontare solo il prezzo non ha senso.
Al momento di questo scritto, l’Ethereum è scambiato quasi allo stesso prezzo di Dash: circa 280 dollari a gettone. Tuttavia, l’Etereum è molto più prezioso di Dash, perché ci sono molti più eteri (ETH) in circolazione.

READ  Storia, natura e filosofia del cripto-money

Etereum: 95,5 milioni di gettoni
Trattino: 7,5 milioni di gettoni

Anche se queste 2 cryptos sono scambiate allo stesso prezzo, il valore dell’Etereum è stimato a circa 27 miliardi di dollari (95.500.000 x 280) mentre quello di Dash è stimato a circa 2 miliardi di dollari (7.500.000 x 280).

Quanto più basso è il limite di mercato di una valuta, tanto più alto è il suo potenziale, ma anche il rischio. Vi consiglio di utilizzare il sito CoinMarketCap.com per vedere la classifica dei crittografi di valuta e per avere accesso a molte informazioni utili: il limite di mercato, il prezzo, il volume, il numero di gettoni in circolazione…

Scambi

È importante guardare le piattaforme su cui viene scambiato il cripto-money che si desidera acquistare. Se è disponibile su piattaforme riconosciute come Coinbase, Kraken, Bittrex, Poloniex, Bitfinex, Binance, questo è spesso un segno di serietà. Va notato che essere quotati in una borsa valori superiore è molto costoso e richiede lunghi passaggi. Al contrario, se il cripto-money è disponibile solo su piattaforme come EtherDelta, CoinExchange o IDEX, pensateci due volte prima di investire. Non che questi scambi non siano seri, ma sono noti per elencare un numero molto elevato di valute criptate secondo criteri molto meno restrittivi rispetto alle piattaforme sopra menzionate.

I trucchi di Jean

Il passato ci mostra che di solito c’è un hype che si forma intorno a un progetto prima di un evento importante, e che molto spesso, due o tre giorni prima dell’evento, il prezzo inizia a scendere. Se il progetto fa annunci sensazionali durante questo evento, il prezzo esploderà, altrimenti dovrebbe rimanere relativamente stabile o addirittura scendere in modo significativo se l’evento non è all’altezza delle aspettative degli investitori.

In ogni caso, può essere interessante adottare una strategia d’investimento legata ai futuri eventi cripto. Per farlo, vi consiglio il sito web CoinMarketCal.com. Si tratta di un calendario collaborativo (sviluppato da un francese 🇫🇷) che vi permette di tenervi informati sui futuri eventi della cryptos.

Se una conferenza è pianificata dal team di un progetto di criptaggio e si spargono voci su possibili annunci importanti, può essere interessante pubblicare un biglietto su questo crypto (se non ha già fatto un +200% in 3 giorni)! In generale, si terrà un FOMO (Fear Of Missing Out) e si potrebbe avere un buon ritorno sull’investimento vendendo qualche giorno prima della conferenza 🙂

⚠ Attenzione! Si tratta di una strategia che non funziona sempre e che dovrebbe essere usata con parsimonia. Non è affatto un consiglio d’investimento, siete gli unici padroni delle vostre decisioni.

Utilizzo anche il sito web CoinCheckup.com che analizza e valuta ogni cripto-soldi secondo determinati criteri (progetto, team, comunicazione…). Questo sito può essere interessante per trovare una pepita ancora sotto valutato 💰 ! Fate attenzione a fare un passo indietro quando usate queste valutazioni e analisi, fate sempre le vostre ricerche!

Voglio anche parlare della scottatura che ultimamente è molto popolare nei progetti di cryptos. Consiste nel bruciare (cancellare) una parte dei gettoni in circolazione per un determinato crittogramma. Si tratta di una strategia di marketing e finanziaria per gonfiare il prezzo di un crypto: meno gettoni ci sono in circolazione, più il prezzo sale (la scarsità attira). Quando un burnout viene annunciato da un progetto di criptaggio, accade molto spesso che il prezzo aumenti nei giorni/settimane prima della data effettiva del burnout.

⚠ Attenzione! Si tratta di una strategia che non sempre funziona e che dovrebbe essere usata con parsimonia. Non è affatto un consiglio d’investimento, siete gli unici padroni delle vostre decisioni.

Domande frequenti

Quali sono i migliori crittografi?

Tutto dipende dal vostro obiettivo, se si tratta di fare soldi (euro) allora potete preferire i cryptos a bassa capitalizzazione sperando che il loro prezzo venga moltiplicato per 10 o 100. Ma attenzione, è molto improbabile che questo accada. Se investite una parte dei vostri soldi in crittografi, investite almeno il 50% su grandi crittografi affidabili come Bitcoin. Mai investire più di quanto si è disposti a perdere.

Farò soldi?

Non c’è modo di saperlo. E’ possibile che e il prezzo delle valute criptate in cui si investe aumenta del 500% ma è anche possibile che i loro prezzi scendano a 0€. Ricordate questa frase: non venduto, non perso ma non venduto, non vinto nemmeno.

È complicato?

Non è così complicato come sembra. Se leggete il nostro articolo, avrete già una buona base per non cadere in diverse trappole che promettono facili guadagni. Vi proponiamo molte domande e cose da verificare prima di investire in un progetto di criptaggio.

Cosa fare con il tuo criptomoney?

Prima di tutto, vi consigliamo di non lasciarli sulle piattaforme di scambio perché possono essere violati. Si consiglia di posizionarli sui portafogli, idealmente sui portafogli hardware come il Nano X Ledger. Potete anche scambiare o acquistare beni e servizi con i vostri crypto o utilizzarli per investire in paletti, masternodi, ecc.

Conclusione

Questo articolo è finito, spero che vi aiuti a strutturare meglio la vostra ricerca e analisi e soprattutto che vi permetta di ottimizzare le vostre scelte di investimento! Vi consiglio vivamente di fare sempre le vostre ricerche quando volete investire in un crypto. Non è ragionevole investire perché abbiamo sentito qualcuno dire che il prezzo sarebbe stato moltiplicato per 10. Di solito è in questo tipo di situazione che si acquista senza prendersi il tempo di fare le proprie ricerche e si commette un errore.

Non esiste il rischio zero; un grande progetto potrebbe benissimo essere abbandonato per centinaia di ragioni. D’altra parte, non si può mai essere sicuri al 100% di fare la scelta giusta senza comprendere il codice del computer di un crypto. Ma analizzando alcuni indicatori è possibile ottenere un tasso di successo abbastanza alto da rendere questo rischio trascurabile.

Vi ho avvertito molto in questo capitolo, incoraggiandovi a investire in progetti che siano riconosciuti e che soddisfino una gamma molto ampia di criteri. La realtà è un po’ diversa, dipenderà dal livello in cui si vuole mettere il cursore rischio/rendimento. Meno un progetto è conosciuto, più è rischioso investire, ma più è possibile moltiplicare l’investimento. Un progetto embrionale può ovviamente non soddisfare molti dei criteri che ho discusso in questo capitolo. Ma potrebbe anche essere che, dopo diversi mesi, diventi un progetto che non può essere ignorato e che il suo corso esploda.