Come si diventa minatori Bitcoin?

Vuoi diventare un minatore Bitcoin, o qualsiasi altro cripto-attivo che può essere estratto? Allora siete venuti nel posto giusto per scoprire come.

Abbiamo già visto come funziona l’industria mineraria. Abbiamo imparato a conoscere il processo e i diversi aspetti da prendere in considerazione prima di entrare in azienda.

In questo nuovo articolo, esamineremo insieme come partecipare al processo di estrazione. Vi spiegheremo tutto ciò che dovete fare per completare questo processo e su quali valute crittografiche concentrarvi.

Impegnarsi nel processo di estrazione del bitcoin

Il Bitcoin è di gran lunga il cripto-attivo con la più alta capitalizzazione. Ciò implica che è anche il più difficile da estrarre, poiché la difficoltà di estrazione aumenta generalmente con la popolarità di una moneta criptata (a seconda degli algoritmi utilizzati).

A rischio di deludervi, non è più possibile, in pratica, diventare un minatore di bitcoin per un individuo. La potenza di calcolo necessaria per risolvere le equazioni richiede una struttura colossale. Questo potere può essere fornito solo dalle fattorie minerarie.

Per darvi un’idea, le più piccole fattorie minerarie sono costituite da un centinaio di macchine ad alta potenza del valore di almeno 2.000€ ciascuna. Le fattorie più grandi hanno migliaia di computer che possono valere ancora di più.

Investire una tale quantità di denaro per poter fare l’estrazione mineraria è del tutto assurdo per un principiante. È altrettanto assurdo per gli individui esperti. Possiamo quindi solo consigliarvi di estrarre un altro cripto-attivo.

Su quali altre valute crittografiche si può ripiegare?

La scelta delle criptovalute da estrarre è infatti estremamente semplice per il momento: tutte quelle che hanno una struttura che permette l’estrazione, ad eccezione della BTC, sono interessanti per i privati.

Non è impossibile che in futuro alcune valute criptate non possano essere estratte da privati come nel caso della BTC, ma per il momento la Bitcoin è l’unica che soffre veramente di una tale restrizione.

Questo ci lascia una scelta piuttosto ampia. Ora dovremo essere in grado di scegliere il più interessante cripto-attivo da minare.

Come si fa a scegliere quale cripto-attivo minare?

La scelta di quale cripto-attivo minare dipende interamente da voi. Tuttavia, è importante seguire una certa logica nel prendere la propria decisione. Ci sono diverse scuole di pensiero nella scelta di quale moneta criptata minare:

Quello che ti piace di più perché hai deciso così. Tanto vale dirvi che vi consigliamo assolutamente di non farlo. Dovreste sempre fare almeno un’analisi preliminare verificando la redditività.
Quella che offre il miglior ritorno al momento dell’estrazione mineraria. Dovresti scegliere questa opzione se il tuo obiettivo è quello di rivendere immediatamente i cripto-attivi guadagnati per incassare le tue vincite.
Quello che si desidera conservare per un certo periodo di tempo. Invece di comprare delle promettenti valute criptate, alcuni preferiscono estrarle.

Naturalmente è del tutto possibile combinare questi diversi punti. Ad esempio, è possibile minare alcune valute criptate per venderle per pagare i costi dell’elettricità e mantenere le altre come investimento a lungo termine fino a quando i prezzi non salgono.

Whattomine è un sito che permette di confrontare le cripto valute più interessanti da scalzare in un dato momento T. Questo sito vi darà indicazioni su ciò che è più redditizio in base alla vostra configurazione.

Il funzionamento del sito può essere complesso per un principiante, ma questo strumento è praticamente indispensabile se si vuole sfruttare al meglio la propria attività mineraria. Sarà quindi consigliabile dedicarvi un po’ di tempo per capire come funziona.

Di quale attrezzatura avete bisogno per estrarre un crypto?

L’estrazione delle valute crittografiche può essere effettuata in diversi modi con diversi strumenti. Più l’investimento sarà importante, più saranno importanti anche i profitti teorici.

Abbiamo visto sopra che BTC può essere estratta solo attraverso le fattorie minerarie. Queste fattorie sono anche in grado di estrarre praticamente qualsiasi altra moneta criptata. Tuttavia, solo i più grandi criptoattivi sono estratti attraverso questo tipo di infrastruttura.

Come individuo, avrete tre opzioni per l’estrazione mineraria:

  • Creando una struttura dedicata chiamata rig, che è una piattaforma mineraria. Di solito si tratta di montare diverse schede grafiche ad alta potenza su un supporto specifico, poiché la maggior parte dei criptoattivi sono più facilmente estraibili con le schede grafiche. L’attenzione qui si concentra quindi solo sui componenti più importanti che permettono di realizzare l’estrazione. Questo tipo di struttura è ampiamente utilizzato per i più popolari criptoattivi.
  • Le fattorie minerarie, in particolare, consistono spesso in un insieme di piattaforme minerarie, allineate una accanto all’altra in magazzini climatizzati.
  • Tramite il vostro computer, installando un programma dedicato, di solito fornito dai progettisti della critto-moneta in questione. Questo tipo di estrazione è valido per tutti i criptoattivi. La sua efficienza è più importante sulle valute criptate con una popolarità media. Questo programma farà il massimo uso della scheda grafica e del processore.
    In sottofondo, quando navigate in internet tramite un’estensione speciale per il vostro browser. L’efficienza di questo processo è generalmente molto bassa e questo tipo di estrazione è disponibile solo per alcune valute criptate. Di solito si tratta di piccoli progetti, o di progetti progettati per essere estratti solo in questo modo.
READ  Opinioni su BitMEX - La piattaforma che permette di utilizzare la leva

Quanti soldi ci vogliono per diventare un minatore?

L’investimento necessario per qualificarsi come minatore è diverso a seconda dell’hardware utilizzato. Ecco alcune idee, in quanto è impossibile dare una cifra precisa sull’investimento richiesto:

  • Fattoria mineraria. Si tratta di un insieme composto da diverse piattaforme minerarie (50, 100, 1000 e talvolta molto di più). Sono necessari un enorme magazzino e un efficiente sistema di raffreddamento. A volte queste infrastrutture si trovano in luoghi dove la temperatura è bassa per limitare i costi di raffreddamento, come in Islanda o in Canada.
  • Inoltre, questo tipo di infrastrutture tende a trovarsi anche in paesi dove il prezzo dell’elettricità è basso e dove i componenti necessari per la produzione delle piattaforme minerarie sono facili da trovare, come la Cina. Il costo di tali infrastrutture supera di gran lunga i 200.000 euro per i più piccoli e può raggiungere diverse decine di milioni per i più grandi.
  • Piattaforma mineraria. Di solito sono composte da 4 a 6 schede grafiche all’avanguardia. Ognuna di queste carte costa diverse centinaia di euro. Se si aggiungono gli altri componenti, una piattaforma di fascia bassa costa almeno 2.000€.
  • Il tuo computer. Sia che si tratti di eseguire un programma di estrazione mineraria o il vostro browser web, il prezzo del vostro computer sarà lo stesso. Qui si può passare da un computer entry-level a 500 euro a un PC gamer a diverse migliaia di euro. Un PC gamer che avrebbe lo stesso prezzo di una piattaforma mineraria sarà comunque meno potente di quest’ultima, perché il PC gamer ha altri componenti che non sono necessari per il funzionamento della piattaforma mineraria.

Quindi siete tutti teoricamente in grado di estrarre il mio se possedete un computer. Purtroppo, questo tipo di estrazione non è il più conveniente e il costo dell’energia elettrica utilizzata può anche essere superiore al valore della cripto-valuta generata durante l’operazione.

Si consiglia quindi di rivolgersi all’acquisto di una piattaforma dedicata all’estrazione mineraria se si vuole diventare un minatore redditizio.

Come costruire una piattaforma mineraria?

Ecco i diversi componenti necessari per costruire una piattaforma mineraria:

  • La struttura che sostituisce gli involucri convenzionali, essendo più ariosa. È possibile acquistarlo prefabbricato o crearlo da zero. Questo supporto verrà utilizzato per fissare i vostri componenti.
  • Un’alimentazione sufficiente. Per le piattaforme più piccole sarà sufficiente un unico alimentatore. Per chi ha molte schede grafiche, di solito sono necessari due alimentatori, a volte di più. Consentire sempre il 15% in più del fabbisogno teorico di potenza.
  • Un cavo di prolunga per ogni scheda grafica, chiamato “riser”. Si tratta di un componente essenziale che consente di collegare la scheda grafica ad una posizione diversa da quella direttamente sulla scheda madre. Essenziale se si prendono schede grafiche potenti, in quanto occupano troppo spazio e tendono a impedire che le altre schede si raffreddino correttamente se sono troppo vicine tra loro. Anche la qualità dei cavi di prolunga è importante, in quanto i cavi di fascia bassa hanno di solito una velocità di trasferimento dati molto più bassa rispetto ad un collegamento diretto alla scheda madre. Quindi dovrete trovare i cavi migliori per evitare di perdere stupidamente i soldi. Infine, si noti che questi cavi sono disponibili in diversi formati: PCI express x1, x4 o x16, come vedremo di seguito.
  • Una scheda madre con almeno 6 porte PCI Express (ricordarsi di controllare la versione di queste porte, la porta deve essere compatibile con le schede grafiche scelte). È essenziale avere una scheda madre con almeno 6 porte PCI Express, in modo da poter costruire una piattaforma che contenga almeno 6 schede grafiche. Anche se all’inizio si può ovviamente iniziare con meno schede grafiche, si dovrebbe sempre tenere aperta questa opzione per aumentare la capacità di produzione in futuro. Si noti inoltre che le schede grafiche disponibili in commercio sono compatibili solo con le porte PCI Express x16. Le porte PCI x4 e x1, molto più piccole delle loro controparti x16, possono essere collegate ad una scheda grafica solo tramite un riser appositamente progettato. L’uso di una porta PCI x1 o x4 vale comunque la pena, in quanto la perdita di velocità causata dal suo utilizzo è solo del 2-4% se il cavo di prolunga è di buona qualità, quindi non è necessario acquistare un altro set di componenti da abbinare alle schede grafiche aggiuntive. Le porte PCI Express x1 e x4 sono completamente inutili per il gioco, tuttavia, quindi i cavi di alzata in questo formato sono difficili da trovare al di fuori dei negozi di giochi.
  • Disco rigido, processore e memoria RAM. Il resto dei componenti selezionati sarà molto meno importante delle schede grafiche in generale. Tuttavia, si punta ancora su componenti almeno di fascia media per evitare problemi tecnici dovuti alla scarsa qualità dei prodotti di fascia bassa.
  • Schede grafiche. Questi sono di solito i componenti più importanti. Sono queste schede grafiche che forniranno la potenza di calcolo necessaria per l’estrazione mineraria. Due marchi dominano il mercato tra i consumatori come te e me:
    • Nvidia. Di solito è più costoso da acquistare rispetto al suo concorrente AMD, ma meno affamato di energia.
    • AMD. Meno costoso di Nvidia, ma con un maggiore consumo di energia.
READ  Opinioni su LocalBitcoin: piattaforma affidabile o truffa?

L’acquisto di Nvidia o AMD non cambierà molto per un minore di criptoattivi, le vere differenze tra i due sono quando li si usa per i videogiochi.

All’inizio sarà necessario un investimento maggiore, ma un minore consumo di energia durante il processo di estrazione. Per l’altro sarà il contrario. Se avete un budget piuttosto limitato per iniziare, comprate AMD. Se il vostro budget è maggiore, comprate Nvidia. Nvidia inizierà ad essere più redditizia dopo un periodo di 2 o 3 anni. Tuttavia, questo periodo equivale all’incirca alla durata di vita dell’apparecchiatura. Quindi la scelta dell’uno o dell’altro è in definitiva la stessa nella maggior parte dei casi.

Va notato che alcuni cripto-attivi sono progettati per essere estratti solo con processori. Altri usano metodi di estrazione più esotici, che richiedono ad esempio grandi quantità di RAM, o SSD ad alte prestazioni. Le schede grafiche consentiranno di minare la maggior parte dei criptoattivi nel 2018, ma se si vuole minare una particolare cripto-moneta, è ancora meglio informarsi sulle specifiche di come minare quella particolare cripto-moneta prima di acquistare l’hardware.
Potete estrarre senza alcuna conoscenza tecnica grazie al nostro partner Feel Mining. Si occupano di tutto. Essi assemblano e installano i RIG (queste macchine specifiche per l’estrazione mineraria) per voi e li consegnano pronti all’uso! Basta collegarlo e iniziare a estrarre!
Potete anche far ospitare la vostra macchina nelle Alpi. In questo modo non dovrete più preoccuparvi della manutenzione, della manutenzione e dell’inquinamento acustico e termico.

Cos’è una piscina mineraria?

Se è possibile che qualcuno possa minare certi cripto-attivi scaricando un programma o installando un plugin sul proprio browser, per poter minare certe cripto-currency, dovrà aderire a quella che viene chiamata piscina mineraria, o in termini più semplici: una cooperativa di minatori.

Queste cooperative di minatori hanno diversi ruoli:

  • Fornire l’accesso alle miniere per gli individui. Alcune crypto-attive sono progettate per essere estratte solo dalle cooperative. Altri sono richiesti per semplici circostanze (come il Bitcoin).
  • Aumentare l’efficienza dell’attività mineraria. Per alcune criptovalute, la somma delle ricompense di più individui è inferiore alla ricompensa che tali individui avrebbero potuto ricevere se avessero agito come una singola persona. Ad esempio, 5 persone possono guadagnare 1 ETH ciascuna se ciascuna miniera si trova nel proprio angolo. Unendo le loro forze, avrebbero potuto guadagnare 6 o 1,2 ETH ciascuno.
  • Diminuire la volatilità nell’ottenimento dei premi. Alcuni cripto-attivi offrono premi in proporzione alla potenza di calcolo fornita. Per gli altri cripto-correnti, le ricompense sono fissate e date in modo casuale ad una persona che ha partecipato al processo di estrazione. In quest’ultimo caso è quindi possibile non ricevere premi per un lungo periodo di tempo. La vincita sarà quindi molto irregolare. Aderendo a un pool minerario, il membro che ottiene il premio lo condividerà con gli altri membri, permettendo loro di ricevere i guadagni in modo leggermente più regolare.
READ  Come guadagnare Bitcoins gratuitamente?

È meglio la mia o quella di comprare?

La scelta di diventare un minatore deve essere considerata un investimento finanziario. Pertanto, si dovrebbe fare un confronto con l’acquisto diretto di un cripto-denaro in borsa per scoprire cosa è più interessante dal punto di vista pecuniario.

Per scoprire cosa c’è di più interessante tra l’acquisto e la produzione di un cripto-attivo, sarà necessario analizzare i punti di forza e di debolezza di ogni attività.

Possiamo partire dal presupposto che l’estrazione mineraria delle cripto valute è un’attività redditizia. Se non lo fosse, nessuno sarebbe un minatore. Possiamo quindi dedurre che il prezzo di acquisto di una piattaforma mineraria e il costo del suo consumo energetico durante la sua vita utile sarà inferiore al valore dei cripto-assets generati.

Quando si acquista un cripto-attivo direttamente, il suo valore è pari al suo prezzo di acquisto. Non vi è quindi alcun profitto, se non il valore speculativo futuro. Questo valore speculativo è presente anche quando si è minori. Quindi questo significa che l’attività mineraria è più interessante dell’acquisto?

Se ci limitiamo a questa semplice affermazione dei fatti, allora sì. Ma se spingiamo il ragionamento un po’ più in là, non è necessariamente così. Ecco gli svantaggi dell’estrazione mineraria rispetto all’acquisto:

  • L’estrazione mineraria ha la particolarità di essere un processo lungo. I cripto-attivi sono generati a poco a poco. Non è possibile ottenere la quantità desiderata di denaro criptato all’istante.
  • Di solito è possibile estrarre un solo cripto-attivo alla volta. Ci vorrà un po’ di tempo per riconfigurare le impostazioni di estrazione, se si desidera cambiare la crittografia della valuta da estrarre. E a volte, l’acquisto di nuovo hardware.
  • All’inizio dovete investire una grande quantità di denaro che vi porterà tra il 3 e il 10% di profitto al mese. Quindi ci vorranno da 1 a 3 anni prima di iniziare ad essere redditizio.
  • Dovete tenere sempre d’occhio le vostre piattaforme minerarie per assicurarvi che non ci siano problemi tecnici.

Per riassumere, ecco le situazioni in cui è più interessante essere un minatore o acquistare direttamente i propri criptoattivi:

  • Se si è in una logica di detenzione a lungo termine, di rivendita immediata per ottenere i propri profitti immediatamente o in un mix di queste due strategie, allora praticare l’attività di un minatore è più interessante che acquistare direttamente i propri cripto-attivi.
  • Se siete in una logica di trading, comprare/vendere secondo le notizie, allora comprare direttamente è un’opzione migliore.

Tuttavia, essere un trader richiede di essere reattivo, a differenza del settore minerario. Dovrete seguire le notizie, leggere i forum, analizzare le curve, ecc. È molto più rilassante essere un minatore che un commerciante.

Smascheramento delle valute criptiche: conclusione

Ci auguriamo che questo articolo vi sia piaciuto e che abbiate ora una migliore comprensione di come diventare un minatore di cripto-monete.

Questa attività può fare soldi, ma deve essere pianificata con attenzione. Vi consigliamo quindi di seguire i nostri consigli passo dopo passo prima di entrare nel business delle criptovalute minerarie.

Vi auguriamo buona fortuna e buona fortuna se volete diventare un minatore di crittografia. Grazie alla vostra attività mineraria, contribuirete a mantenere vivo e funzionante l’ecosistema delle cripto-creature.

Non esitate a farci sapere, come commento, se avete raccolto e condiviso i vostri consigli e i vostri trucchi!